L’uomo della provvidenza



Mi rendo conto che l’ultimo che è stato definito in questo modo ha fatto un sacco di danni per un Ventennio e quindi, lungi da me qualsiasi accostamento e comparazione diacronica. La definizione, però, scaturisce dalla Conferenza dei sindaci della Locride presso l’As che ha avuto luogo questa sera a Siderno. La mia impressione (quella che, per intenderci, non posso riportare sul giornale perchè deborderei dai miei doveri di cronista) è quella che delle tre ore di discussione sul problema della sanità della Locride, salvo solo i venti minuti dell’intervento di Pietro Fuda, senatore che non ho mai votato e che sicuramente non rappresenta il mio politico ideale (troppo pragmatico e poco idealista per i miei gusti), ma oggi è stato l’unico a dire cose concrete e in maniera assai chiara. Prima ha rivolto un’interrogazione ai ministri della Sanità e dell’Interno sull’emergenza sanità della Locride e poi le ha cantate al commissario De Luca, che come testimonia la foto, lo ha guardato in cagnesco. «L’As di Locri è stata commissariata per infiltrazioni mafiose. Anche le As di Palmi e Reggio avrebbero dovuto essere commissariate, ma non è stato fatto, perchè l’esempio di Locri ha dimostrato che il commissariamento non produce risultati positivi in termini di servizi sanitari. Non posso sentire da De Luca le stesse lamentele che farebbe un direttore generale dotato di poteri ordinari. I commissari devono essere affiancati da alte professionalità che capiscono di sanità. Voglio un atto concreto che indichi con chiarezza il futuro della sanità nella Locride e non un atto preconfezionato che aspetti solo la firma dell’assessore Lomoro. Quest’atto deve’essere discusso e approvato dai sindaci e dalla comunità locale». Parole schiette, chiare che hanno suscitato gli applausi dei presenti. Peccato per quel richiamo iniziale agli organi di stampa, rei, a suo dire, di aver travisato alcune sue dichiarazioni. Non essendosi spiegato fino in fondo, non so a chi si riferisse. Per quanto mi riguarda, non ricordo di aver mai fatto una cosa del genere e se un giorno dovesse riferirsi a me, saprei cosa rispondergli. Per il resto, le tre ore precedenti non hanno prodotto proposte concrete, men che meno documenti unitari. Solo attribuzioni di responsabilità a chi conveniva e difese del proprio orticello (Caulonia e Monasterace hanno chiesto più attenzione a guardie mediche e abulatori specialistici sul territorio, Locri ha respinto le accuse di aver dato il placet all’attuale atto aziendale e Siderno ha chiesto il ripristino dello status quo ante), o generici richiami ad una sanità di qualità, indipendentemente dall’ubicazione degli ospedali (come il sindaco di Bovalino Zappavigna) e pareri personali di sindacalisti politicizzati, come Firmo Micheli, noto militante di destra. Per il resto, provocazioni come quella di Luciano Racco (Salviamo l’esistente che funziona e se necessario chiudiamo quello che non funziona come Ortopedia a Locri), e generici richiami a risolvere il problema delle urgenze (come neurologia e rianimazione) come quelli di Liliana Frascà, coi commissari che hanno difeso il loro lavoro, addossando alla Regione le colpe della mancata indizione dei concorsi per i primari e la mancata disponibilità di macchinari di primaria importanza. Ma quel che sorprende, in negativo, è che dai sindaci non sia giunta alcuna proposta. Credo che la ragione sia da ricercare nella mancanza di unità d’intenti tra i vari sindaci. Quindi, l’immagine unitaria della Conferenza dei primi cittadini è uscita malconcia e se Zito è stato chiaro almeno quanto Fuda «Noi possiamo soltanto fare delle proposte ed esercitare un’azione di pressione su chi ha il potere di prendere decisioni», se non fosse stato per Fuda e per la sua interrogazione, la conclusione che si può trarre è che si è trattato di un’altra riunione interlocutoria. Insomma, i sindaci si riuniscono, ma poi è un senatore che fa gli atti concreti. Alla faccia del concetto di vicinanza col territorio e con la comunità!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: