In nome del Popolo italiano

dal sito internet http://www.misteriditalia.it/loggiap2/

leggiamo :

«L’esistenza di una loggia massonica coperta, denominata “Propaganda 2”, emerge nel marzo del 1981 quando, indagando sul caso Sindona, i magistrati di Milano, Turone e Colombo, sequestrano molti documenti nella villa e negli uffici aretini di Licio Gelli, grande maestro della massoneria, un personaggio dal passato quanto mai ambiguo.Tra quei documenti una lista di 953 nomi, per lo più di esponenti politici, alti ufficiali, personaggi del mondo economico e uomini dei servizi segreti, tutti raccolti in una loggia segreta, potente strumento di intervento nella vita del Paese. Licio Gelli ed alcuni suoi consulenti avevano anche stilato un “piano di Rinascita Democratica” che, attraverso il controllo dei mass media, mirava alla normalizzazione dei sindacati, al controllo della magistratura e al rafforzamento in senso autoritario del potere istituzionale.La Loggia P2 si delinea così come un potere parallelo forse addirittura in grado di promuovere e gestire la strategia della tensione, mirata a minare la struttura democratica del Paese. Il dubbio che a tutt’oggi rimane è che in realtà quella che è stata scoperta è soltanto una parte, la meno influente, della loggia e che il potere cospirativo ed occulto della massoneria riservata sia continuato negli anni».

Alcuni concetti sono stati riportati in grassetto. E non è un caso. Perchè un piduista di nome Silvio Berlusconi, oggi ha preannunciato la creazione di una grande formazione politica (a suo dire popolare, ma in realtà populista) che si chiamerà “Partito del Popolo”. Abbiamo visto, sentito e letto di tutto. Abbiamo già sentito certi concetti nelle epoche più buie della storia contemporanea. Oggi, il piduista Berlusconi invitata la gente ad «aderire al partito del popolo contro i parrucconi della politica». Concetti già sentiti nella repubblica di Weimer in Germania, nella quale un diffuso senso di sfiducia nella classe politica sfociò in dittatura. Oggi i mezzi di controllo dell’opinione pubblica sono più sofisticati e sono molteplici, ma la tecnica, e soprattutto gli obiettivi sembrano identici. E così, non c’è da stupirsi se alcuni simpatizzanti della “Destra” di Storace abbiano acclamato il piduista Berlusconi al grido di «Duce, Duce». Stiamo attenti. Se ne saranno accorti anche Fini e Casini. Perfino quei militanti di An che hanno fischiato Cicchitto. C’è bisogno di ridare dignità alla politica. C’è bisogno di un Paese normale, in cui i moderati, i liberali e i conservatori non siano rappresentati da un personaggio con un passato così pieno di ombre. Che paradosso : un piduista alla guida di un fantomatico “Partito del Popolo”. Quasi un ossimoro. Sto esagerando? Sono il solito comunista che semina odio e allarmismo? Bene, allora date un’occhiata al programma della P2 e alle sue analogie con l’infelice esperienza di governo Berlusconi 2001-2006. Il c.d. “Piano di Rinascita Democratica”, prevedeva il controllo dei mass media. Berlusconi col suo “Editto di Sofia” ha fatto fuori giornalisti scomodi come Michele Santoro e il compianto Enzo Biagi e attori comici “fastidiosi” come Sabina Guzzanti e Daniele Luttazzi. Fuori dalla Rai, per non dire fuori dai……
Controllo della magistratura. Il suo odio verso i giudici che indagavano contro di lui (le c.d. “toghe rosse”) è arcinoto. La legge Cirami, diretta emanazione del suo governo, è tornata utile a molti, che non si sono fatti giudicare da magistrati scomodi. Rafforzamento in senso autoritario del potere istituzionale. Il suo chiaro orientamento per il presidenzialismo vi dice qualcosa?

Allora, facciamoci tutti insieme un bel ripasso della storia contemporanea. Io insieme a milioni di altre persone componiamo un Popolo. Ma se un Popolo sceglie di farsi governare da Berlusconi, Previti e Dell’Utri, forse non è un Popolo. Sembra più un gregge. Meditate, gente, meditate!

P.s. : tu che tieni così tanto all’immagine, ricorda che il braccio destro non va piegato mentre ti scattano una foto…

Annunci

22 Responses to In nome del Popolo italiano

  1. Paolo ha detto:

    Vorrei sapere come mai per raccogliere 500 mila firme per un referendum ci vogliono dei mesi e tanta propaganda, il sig. Berlusconi senza fare pubblicità, che ricordo è il suo mestiere primario, in 3 giorni di firme ne ha raccolte 7 milioni.
    C’è qualcosa che non torna. Comunque, secondo me, per neutralizzare il sig. B. bisogna non parlarne più, e ne tantomeno dedicare un pagina del blog.
    Lui si autoalimenta soltanto nominandolo.

  2. Max Reale ha detto:

    Caro Luca, il mondo politico da quando e’ sceso in campo Berlusconi e’ drogato: e’ come fare le analisi del sangue dopo un’abbuffata ed una gran bevuta… il medico non potra’ mai capirne nulla.
    Questo piccolo uomo con la sua potenza puo’ drogare ogni cosa: non sappiamo piu’ dov’e’ la verita’. Se guardiamo i TG dobbiamo prima vedere se sono di can 5 oppure raidue oppure retequattro per stare in guardia prima di sentire le notizie e cercare di prevedere come cercheranno di ingannarci.
    Se compriamo i giornali dobbiamo vedere se appartengono al suo gruppo o se possiede delle azioni o se sono dei suoi figli, perche’ potrebbero ingannarci.
    Io non so voi, amici del blog, ma io dal ’92 noto strumentalizzazioni, omissioni di notizie, campagne mediatiche punitive, oramai guardo la tv e leggo i giornali con la massima diffidenza.
    Tutte queste cose erano prevedibili consegnando il paese in mano a Berlusconi. Come fa un paese a votare in massa uno che se vuole puo’ drogare tutto? Puo’ un popolo stare con la speranza che uno sia in buona fede e non approfitti del suo immenso potere economico per comprare senatori, magistrati, ecc. ecc.?
    Purtroppo l’ Italia lo ha fatto!

  3. giorgio ha detto:

    Amici,
    a me risulta che i drogati, i no global i gay e quant’ altro di anormale ci sia al mondo si trovano nella sinistra di Prodi e no con Berlusconi. Quindi come potete affermare che chi droga gli italiani è lui? non risco proprio a capirlo. Poi vi permettete di parlare male di Berlusconi quando il signor Prodi e i suoi discepoli stanno mandando in ginocchio commercianti, imprenditori ecc. Ditemi voi che persona è il ministro dell’ economia quando dice che le tasse sono belle , invece di dire che è giusto pagare le tasse? o quando si permette di chiamare noi giovani bamboccioni, quando è per colpa sua e del suo governo che non riusciamo a camparci senza l’ aiuto dei nostri genitori.Ma vivete in Italia o site tutti veramente drogati per non vedere quello che sta succedendo.

  4. Anna Villani ha detto:

    Non sono d’accordo nel considerare Berlusconi il vero male della politica italiana, perchè colpendo lui si pontifica Prodi, il quale non mi sembra per nulla più brillante di lui. Alle prossime elezioni nessuno dei due dovrebbe presentarsi più agli elettori. Ma non accadrà e ci ritroveremo nei prossimi dieci anni come negli ultimi dieci al solito confronto tra i due. La verità è che il sistema elettorale consente solo ai ricchi di farsi eleggere. sono contraria ad un Parlamento e sindaci di professione medica in quanto ce ne sono troppi e con pochi benefici comunitari. Sono perchè la politica si faccia carico della sofferenza di chi non arriva a fine mese, ma oltre a dirlo a parole questa sinistra cos’altro sta facendo perchè gl’italiani accendano la pentola a pranzo ed a cena? I servizi sociali di diversi comuni mi hanno segnalato la crescita spaventosa in due anni di persone che si rivolgono a loro perchè non ce la fanno più a vivere, i commecianti si lamentano dell’invasione del made in China, presente in quasi tutte le reti commerciali italiane e quando non c’è scritto così trovi “prodotto importato”. La sinistra ha molte più responsabilità rispetto al centro destra.Quest’ultimo si sa in partenza che difende l’imprenditoria e la difende davvero a conti fatti. Ma una sinistra che sbandiera riforme, difesa dei lavoratori, dei deboli ed altre cose, è più grave che non l’attua, ed il Pd è nato già vecchio dalle mie parti dove le società miste e società collegate ad organi pubblici sono la collocaione per molti “clientes” Non ho mai sentito dire dalla sinistra che il merito va incentivato e mi sento vicina alle tesi di Pietro Ichino sul pubblico impiego ed a quelle di Giuliano Cazzola per la riforma Biagi. scrivo e mi occupo di sindacati. Porto un esempio lampante, in una delle più note industrie locali, su 700 operai, solo 4 sono iscritti al sindacato. Vorrà dire qualcosa o no? Vuol dire che la classe operaia non si fida di chi dovrebbe rappresentarli. E di gente passata dal sindacato ai partiti e poi alle cariche politiche o omine altolocate, ne abbiamo viste troppa. Altri operai giorni fa, mi dissero che loro accettano le indicazioni di voto del loro titolare, imprenditore con un mercato ampio. Mi dicevano che a loro stavabene di otare per le persone che gli venivano suggerite in quanto se migliorava l’economia del “padrone” migliorava anche la loro. Il centro destra non ha mai detto di volere prendere cause umanitarie ma alla fine le porta avanti…

  5. giuseppe ha detto:

    Caro Giorgio, hai un concetto molto “miope” di droga. Vorrai negare che si può essere drogati attraverso una serie di messinscene mediatiche come il ricorso pseudodemocratico alle firme presso i gazebo o come la creazione di un “partito del popolo”? Ma se quest’uomo ci ha usurpato della nostra identità, fondando, senza essere contrastato da nessuno, un partito di nome Forza Italia, chiamando i suoi adepti, o meglio “parasubordinati” azzurri!! Si è rifatto al mondo del calcio per entrare nelle menti di chi è facilmente aggredibili tramite meccanismi psico-mediatici. L’errore del centro-sinistra sta nel non essere completamente all’altezza, per vari motivi, del ruolo che in questo momento gli è imposto. Ma tra due mali, non c’è dubbio che il peggiore è costitito dall’amico di Previti, Dell’Utri, Licio Gelli etc.. Ma come fai Giorgio a non vedere certe cose? E poi, un minimo di dibattito all’interno della Vostra coalzione!! Siete come le pecore al pascolo. State attenti, sta per cominciare la TOSATURA!!

  6. giorgio ha detto:

    Giuseppe come dici tu, la tosatura per noi italiani è cominciata quando avete mandato Prodi al governo, visto che ci sta spellando vivi e succhiando il sangue fino all’ ultima goccia. Sono daccordo con te quando dici che il centro sinistra non è all’ altezza di governare e si vede ogni giorno quando si legge di ministri indagati per abusi d’ ufficio, quando si sente dire da onerovoli facenti parte della maggioranza che non sono daccordo con il governo ma lo appogiano solo perchè fanno parte di quella coalizione ( e si vogliono tenere stretta la poltrona ) ,senza nessuna morale. Oppure quando il sig. Prodi dice che l’ unico modo per far riprendere l’ economia dell’ italia e far pagare a noi cittadini sempre più tasse, diminuire i nostri stipendi , le pensioni le tredicesime. Belle cose che sta facendo il governo Prodi vero? E poi avete ancora il barbaro coraggio di attaccare e criticare Berlusconi. Almeno lui nei suoi cinque anni di governo non ha messo le mani in tasca a nessuno, o sbaglio.

  7. Paolo ha detto:

    La differenza tra uno che ha idee di destra / centro-destra e uno di sinistra è semplice: uno di sinistra è in grado di fare autocritica anche sull’operato del governo che ha votato.

    Il leader di FI, assieme ai suoi fidi collaboratori, hanno partorito un’idea che potrebbe riportare in vita la balena bianca.
    Questo rischia di emarginare i partiti di destra e di sinistra.

    Ma una cosa è chiara: gli unici che ci rimetteranno, se questo incubo dovesse diventare realtà, siamo noi Italiani.

    P.s.
    Dire che Prodi ci sta spellando vivi è assurdo Giorgio.
    Potrei rilanciare dicendoti, dov’era il superministro dell’Economia 3monti, quando è entrato in vigore l’euro.
    Perchè non ha vigilato sull’aumento dei prezzi, che solo in Italia si è verificato!!!

  8. Max Reale ha detto:

    Chiaramente la droga di cui parlavo metaforicamente simboleggia il Dio denaro ed il potere. Credo che tutti noi, nella vita quotidiana, possiamo vedere la differenza con cui viene trattato un uomo normale nei confronti di un uomo ricco che dispone di tanti soldi o un’azienda facoltosa o quant’altro…
    Anche nel lavoro, per esempio, basta che un dirigente dia un aumento di 100 euro ad un impiegato che quest’ultimo si trasformi diventando aggressivo e prepotente con gli altri e sempre piu’ remissivo, invece, con il dirigente che lo ha premiato.
    Questo purtroppo e’ nella consuetudine delle cose: pensate uno che possiede mezza Italia come Berlusconi che capacita’ di influenza abbia sugli altri.
    Un giornalista o un conduttore che lavori in un suo giornale o in una sua rete televisiva, secondo voi puo’ essere libero da ogni condizionamento?
    Anche se Berlusconi non gli dice nulla, il suo dipendente e’ condizionato… perche’ il suo datore di lavoro con un cenno puo’ farlo passare in un niente dalle stelle alle stalle. Date retta a me.

  9. annalisacost ha detto:

    Non entro nel merito del discorso però approfitto di questo intervento per prendermi una rivincita sul buon Gianluca 😛

    Caro Gianluca, ricordi sera di Venerdì 16 Novembre 2007, alle ore 18:40, cosa io ti annunciai sotto la sede dove, da li a poco si sarebbe tenuta la conferenza stampa di presentazione del Coordinamento comunale AN – FI, dei circoli di Bovalino????

    Io ti dissi: “Gianlu’ sai, tra qualche giorno, verrà presentato a livello nazionale un nuovo partito”.

    Tu, che mi prendi sul serio solo quelle poche volte che gira a te mi rispondesti: “Chi è, fa u partitu nazionali di smorfiosetti?”

    Io ti risposti: “Non sto scherzando, di mezzo c’è Berlusconi, aspetta e vedrai e poi mi darai ragione”
    Ma tu nulla, continuavi a non prendermi sul serio….

    Ecco..ora, “mannaggia” a te 😛 hai fatto questo intervento.. e questo mio commento me l’hai proprio, ma proprio proprio tirato ^_^

    Visto che, su questa notizia del nuovo partito, sono arrivata prima di te e di altri, spero che da adesso, inizi a prendermi in considerazione meno come “tifosa” o “smorfiosetta” e più come “collaboratrice” nonché aspirante giornalista 😉

    Approfitto anche per “avvisarti”, che in Calabria e nella locride già qualcuno si sta ben muovendo per presentare i propri candidati alle prossime alle elezioni comunali… vedi, per qualcuno non sono soltanto una tifosa 😛

  10. domenico ha detto:

    carissimi rimango veramente allibito nel sentire le dichiarazioni del neofascista Fini e del mezzacalzetta Casini di queste ore… sono tutti eccitati nel denunciare ai mass media le mosse propagandisitche e i colpi di teatro del berlusca. E bravi i vigliacconi! fino adesso gli erano andate bene le berlusconate per dorgare l’opinione pubblica e falsare la realtà, poi, quando la nave affonda….

    d.

  11. giorgio ha detto:

    Paolo sono daccordo con te sul fatto che non si è saputo gestire il passaggio dalla lira all’ euro e sicuramente Tremonti ha sbagliato su tante cose. Però mi e vi chiedo perchè il governo Prodi invece di inveire ancor di più no ha cercato di riparare agli errori fatti in passato?

  12. giorgio ha detto:

    Paolo sono pienamente daccordo con te quando dici che non si è saputo gestire il passagio da lira ad euro e che questo ha portato la nostra economia a un disastroso declino. Però il governo Prodi che è ormai in carica da quasi due anni non ha fatto proprio niente per fermare tutto ciò anzi ha incalzato ancora di più aumentando le tasse ai massimi livelli e toccando in negativo tutte le varie attività,producendo cosi un vero e proprio disagio sociale e impoverimento degli italiani. Spero non sia questa l’ idea del governo Prodi di far riprendere l’ Italia dopo il governo Berlusconi. Ieri a pranzo gurdando il tg ho visto un servizio dove si diceva che una gran parte degli italiani questo natale non avranno neanche i soldi per fare la spesa, ti rendi conto, cose da terzo mondo mai successe in Italia se non nel dopo guerra.Io mi auguro che succeda al più presto un qualcosa che cambi tutto questo altrimenti poveri noi nel vero senso della parola.

  13. giuseppe ha detto:

    Vogliamo parlare dei procedimenti a carico di Berlusconi?
    Vogliamo parlare delle leggi ad personam?
    Vogliamo parlare del milione di posti di lavoro promessi e mai realizzati?
    Vogliamo parlare del tentativo di modificare l’art. 18 della legge 300/70?
    Vogliamo parlare dell’innalzamento delle pensioni, promesso e mai attuato?
    Vogliamo parlare del conflitto di interessi e delle reti mediaset di cui e proprietario, nonchè dei giornali?
    Vogliamo parlare dell’invio assurdo di militari in Iraq, basato su false prove,a farsi massacrare?
    Vogliamo parlare del tentativo di modificare la Carta Costituzionale in senso secessionista?
    Vogliamo parlare della legge Cirielli?
    Vogliamo parlare della modifica della legge elettorale senza confrontarsi con l’oppposizione, qualche mese prima delle elezioni del 2006?
    Vogliamo parlare di Cuffaro?
    Vogliamo parlare del vaffanculo rivolto agli elettori del centrosinistra da Berlusconi in prossimità delle elezioni?
    Vogliamo parlare della malfunzionante legge Bossi-Fini sull’immigrazione?
    Vogliamo parlare dell’avere Berlusconi “licenziato” taluni suoi validi ministri durante il mandato di premier?
    Vogliamo parlare del plurinquisito e condannato Previti?
    Vogliamo parlare dell’appartenenza di Berlusconi alla P2 di Gelli?
    Vogliamo parlare dell’incapacità del governo Berlusconi di gestire il G8 a Genova?
    Vogliamo parlare dell’amicizia di Berlusconi con Putin, sospettato di essere il mandante di omicidi contro i dissedenti alla sua dittato-democrazia?
    Vogliamo parlare della cultura forzista dell’apparire che dalla fine degli anni ’80 ha preso il sopravvento in Italia?
    Vogliamo parlare delle alleanze mascherate di quest’uomo con gli pseudo- socialisti.
    Vogliamo parlare del fatto che egli si è professato sempre socialista liberale nel mentre fa ammiccamenti alla destra storaciana?
    Vogliamo parlare di Milano 2, 3, 4 e di quella da bere?
    Vogliamo parlare del lodo Mondadori e del processo IRI-Sim?
    Vogliamo parlare di Dell’Utri, amico dello stalliere mafioso?
    Vogliamo parlare dell’ostruzionismo paraplegico che Berlusconi fa a questo governo?
    Vogliamo parlare delle frasi populiste ed impossibili quali: cancelleremo l’ICI ed altre sparate di questo tipo?
    Vogliamo parlare dell’Editto Bulgaro?
    Vogliamo parlare di come quest’uomo e non è il solo, ha creato il suo Impero?
    Vogliamo parlare delle offese che rivolge anche ai suoi alleati?
    Vogliamo parlare di come il Berlusca diventa piccino di fronte alla moglie Veronica?
    Vogliamo parlare del significato della frase “Circoli della Libertà”, Libertà rispetto a chi e quale libertà?
    Vogliamo parlare delle offese rivolte da un suo alleato alla Montalcini?
    Vogliamo parlare di gente come Borghezio e Speroni, suoi alleati?
    Vogliamo parlare dei pizzini di Provenzano e a chi bisognava dare il voto?
    Vogliamo parlare di tutto questo e confrontarlo seriamente con il male del governo Prodi?
    Parliamone.

  14. domenico ha detto:

    per quanto riguarda l’euro è tutto un equivoco creato ad arte da chi non ha altri armi che i tentativi di infagare il lavoro degli altri per far risaltare se stesso. l’euro è entrato in vigore nel 2001. Tutti i dati ISTAT e tutte le statistiche delle federazioni dei consumatori indicano nel 2002 e 2003 gli anni in cui il nostro Paese è stato affossato dai rincari e dall’aumento di circa un terzo del costo della vita. in particolare il 2003 viene definito come “l’anno dei furbi”. fu in quel periodo che in italia per esempio un kg di carne che fino al 2001 costava circa 15-20mila lire passò a 15 Euro. ed è solo un esempio. una cosa del genere non sono succese in nessun altro paese d’europa. e non successero per colpa dell’euro ma per colpa di chi ha speculato selvaggiamente sulla pelle di tutti gli italiani. Il governo in carica non fece assolutamente niente in quel periodo. non fece nulla ne per calmierare i prezzi ne per colpire chi speculava. tanto il berlusca i soldi ce l’ha, che gliene fotte……

    l’unica cosa intelligente fu il tentativo di Tremonti che propose in ambito europeo di introdurre l’euro di carta. il problema fu che l’Italia già dopo il secondo anno di governo del berlusca aveva perso così tanta credibilità in Europa a cuasa delle leggi infami varate e a causa delle gesta di Berlusconi (le corna a Schirac durante la foto di gruppo, dare del Kapò al parlamentare europeo tedesco Shultz , ecc. ecc.) che non ci cacarono di striscio….

  15. Anna Villani ha detto:

    Cosa leggo, Gianluca, che non tieni in debita considerazione le opinioni di una collaboratrice? Ti devo tirare i capelli!!!!!!!!!

  16. Anna Villani ha detto:

    l’autore del blog ha ritenuto di non replicare. Gianluca non è da te defilarti!

  17. gianlucalbanese ha detto:

    Stuzzicato da “Anna dai capelli rossi” (sembra un cartone animato degli anni ’80), intervengo. Beh, replicare…qua ognuno sta dicendo la sua. Il punto è che pochissimi si stanno soffermando sul punto cruciale del mio post : Berlusconi è stato iscritto alla loggia P2 (tessera n° 1.861) un’organizzazione eversiva che ha firmato le pagine più buie della storia d’Italia. La P2 era fatta di gente senza scrupoli e senza minimo rispetto per le regole e le istituzioni democratica. Insomma, era gente pericolosa e nel momento in cui ravviso delle analogie tra il c.d. “Piano di Rinascita Democratica” di Licio Gelli, condiviso da Berlusconi e certe sue mosse di quand’era presidente del Consiglio, mi viene da pensare che forse la stagione piduista non è ancora finita. Io sono di sinistra, ma penso che chi la pensa diversamente da me, possa legittimamente ambire a sentirsi rappresentato da un leader senza condanne penali, senza un passato eversivo e senza detenere tutto quel potere economico, che quando è unito al poter politico può portare alla degenerazione della “repubblica delle banane”. Sono fortemente preoccupato, inoltre, quando mi parli di quegli operai che votano quelli che “suggerisce” loro il padrone. Credo che una delle forme più normali di dignità del lavoro dipendente, preveda che durante l’orario di lavoro si rispettino compiti, mansioni, orari e ruoli gerarchici. Ma trascorse le fatidiche otto ore, ognuno fa quel che gli pare, compreso votare per chi gli pare. Abitiamo al sud, cara Anna, e sappiamo bene che dietro alle “indicazioni di voto” ci stanno spesso dei ricatti del tipo “tu hai un contratto a termine, se il candidato che appoggio è rieletto te lo rinnovo, altrimenti si vedrà”. E un dipendente che è assoggettato a questi ricatti, cessa di essere tale e diventa schiavo. Credimi, da noi spesso è così. Poi, si può discutere sulla reale rappresentatività dei sindacati confederali (la mia esperienza in Cisl, però, è stata estremamente positiva) o dei partiti di Sinistra, Questo è legittimo. Ma arrivare a considerare giusta questa visione “totalitaria” del rapporto di lavoro dipendente, che arriva anche a invadere la vita privata del lavoratore, è sbagliatissimo, Credimi. Dopo 19 anni di lavoro dipendente (e dignitoso) qualcosa avrò pure imparato.

  18. Migliore ha detto:

    Scusate ma Girgio/a non era quella che non si occupava di politica?
    Ho letto il suo primo commento ed ho ritenuto di non leggere più niente delle cavolate che dice.
    Non riesce a capire il senso dato di drogato dalla pubblicità e giornali che subito lo accomuna alle probblematiche sociali del nuovo secolo.
    Egli pone il male a sinistra il bene a destra, si vede che è un adepto/a di Berlusca, tacchi alti testa vuota.
    Cosa dire allora di dell’Utri e Previti dirigenti di forza italia condannati uno per mafia e l’altro per corruzione di un magistrato?

  19. Paolo ha detto:

    Giorgio, riprendendo l’ultimo intervento di Giuseppe, ti volevo chiedere:
    pensi che vada bene parlare del conflitto di interesse o trattiamo gli argomenti così come li ha indicati Giuseppe!!!
    Facci sapere il tuo pensiero

  20. giorgio ha detto:

    Paolo per quanto mi rigurada possiamo parlare di tutto quello che voui.
    La vicenda BNL .
    TelecomSerbia.
    Il caso Demagistris ( Prodi ; Mastella)
    e quanto altro tu voglia. A presto.

  21. Migliore ha detto:

    Cara giorgia,
    quello che tu dici nessuno ancora ha avuto condanne, i tuoi amici Previti e Dell’Utri si.

    Senti ma eri anche tu a cena con gli amministratori di Seminara tutti di F.M.

  22. giuseppe ha detto:

    Il caso TelecomSerbia ah ah ah!! Ma dove vivi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: