Argomento frivolo

Chi conosce i miei gusti, sa quanto io odi vedere le donne indossare abiti leopardati e usare accessori dello stesso genere. Mi ricordano tanto certe macchiette della periferia romana, come la leggendaria Iside Martufoni. Insomma, per me il leopardato non è sexy, ma tremendamente volgare e anche un pò tamarro. Ma ci sono gli eccessi opposti. Uno di questi è rappresentato da questo cappottone nero, indossato da una donna solitamente molto attraente e affascinante. Il punto è che quando lo indossa, perde parecchio del suo fascino, e nonostante la pregevole fattura del capo, non incontra il favore dei suoi ammiratori storici. Riusciranno i frequentatori di questo inutile blog a dissuadere la “gnagna” (di cui per ovvi motivi di riservatezza non rivelerò mai l’identità) dal suo intento , tanto da costringerla a usare il cappottone nero soltanto in casi di estrema necessità? Aiutateci a risolvere questo caso di coscienza. A proposito, se c’è un capo che mi piace vedere addosso a una bella donna, è il classico tubino nero. Quello sì che fa la sua figura!Scusate le stupidaggini 🙂

Annunci

16 Responses to Argomento frivolo

  1. Max Reale ha detto:

    Adesso basta! Scusa Luca se ti rispondo per le rime ma stavolta non posso tollerare questo attacco assolutamente gratuito al povero cappottone nero! Che cos’ha che non va? cos’ha di meno dei giubotti piu’ moderni che usano le ragazze adesso?
    E’ un dignitosissimo cappottone nero con i bottoni, quindi facilissimo da togliere…, e’ vero, nasconde gran parte del corpo, ma e’ preziosissimo da usare quando si viaggia in treno e si puo’ rischiare di incontrare tipi con i capelli e le basettone lunghe che rientrano da Genova e poi e’ facilissimo da appendere perche’ ha una forma allungata e diritta e non ostacola gli altri cappotti.
    Certo, il tubino nero e’ un’altra cosa… ora che ci penso… IL CAPPOTTONE NERO ANDREBBE ABOLITO: E’ UNA VERGOGNA!

  2. antonio baldari ha detto:

    Caro Gianluca,
    non c’è che dire, il cappottone nero è davvero bruttino, sebbene possa indurre ad un minimo di eleganza e di mistero, specialmente se indossato da una donna. Piuttosto mi chiedo: ma il caso in questione da risolvere è relativo alla “Lei” che indossa il cappottone nero o allo Scrivente cui gli si obnubila la mente soltanto al pensiero di poter vedere una donna “defascinizzata” (può andar bene o è peggio del cappottone nero???) indossando lo stesso?
    Nell’attesa si consiglia, viste le Tue acclarate virtù canore, “Almeno Tu nell’universo” dell’indimenticata Mia Martini. Ovviamente dedicata a Te, non certo al cappottone nero…Buona giornata, amico mio! antonio

  3. Alessia ha detto:

    e se al cappottone nero si aggiungesse, per arricchirlo un pò e magari per renderlo più alla moda, un bel collo di volpe argentata che contorna il viso e lo esalta?
    che ne dici? niente di leopardato, ormai usato e abusato dalle donne non più giovani ma che vorrebbero ancora sentirsi ventenni. un elegante e sobrio collo di pelo sarebbe perfetto!

  4. Anna Villani ha detto:

    i sentimenti ed i valori di una donna vengono vestiti dall’eleganza del crederci. E poco importa a quel punto, se ella indossi un cappottone nero o lo chador, “l’essenziale -diceva Antoine de Saint-Exupéry- è invisibile agli occhi”. Un saluto da una che ama il genere tigrato e leopardato…perchè i gusti nascondono la magia divina dell’averci creati tutti diversi…siamo ad immagine di Dio non di una casa automobilistica…

  5. Max Reale ha detto:

    Gli interventi di Alessia ed Anna, in attesa di Antonia , hanno parzialmente riabilitato il cappottone nero, in quanto si evince dai loro commenti che il cappottone nero, con un po’ di fantasia puo’ anch’esso diventare gradevole.
    Il leopardato non e’ il massimo, ma non e’ sinonimo automaticamente di volgarita’… credo che Luca non si volterebbe dall’altra parte vedendo la Kraumanova con un bel leopardato… Inoltre vorrei dire ad Alessia che siamo contrari ai colli alti! Preferiamo le spalle ed il collo liberi da qualsivoglia costrizione!!! Che ne pensate?

  6. Elsa Meraglia ha detto:

    Buonasera ! Sono la leggittima proprietaria del famigerato cappottone nero. Saluto tutti gli amici del blog del caro Gianluca e ringrazio di vero cuore per l’attenzione che mi è stata data dopo l’attacco ricevuto…..
    Gianluca caro, per ovviare a questo tuo enorme problema….. ho una proposta da farti :
    fatti una passeggiata sul corso di Reggio ed entra nel miglior negozio di abbigliamento, comprami il miglior tubino nero e ti prometto che userò il cappottone solo nei casi più rischiosi (ad esempio sul treno……) e non lo vedrai mai più appeso in ufficio.
    Ciao a tutti.

  7. Anna Villani ha detto:

    …ecco perchè Gianluca, non ha ancora risposto…è impegnato a cercare il tubino…
    Elsa Meraglia Le auguro sia firmato! Magari da Cavalli…
    quanno ce vò , ce vò….

  8. gianlucalbanese ha detto:

    Pure????????Non solo che con quel gran sornione di Max ti facciamo consulenze gratuite sulla tua immagine, ma devo pure comprarti il tubino? Che faccia tosta! Certo che argomenti pettegoli come questi attirano sempre attenzione … 🙂 Al Gran Sornione di Max voglio dire che K.K. col leopardato non ce la vedo proprio : lei tutta acqua e sapone e abbigliamento semplice e sobrio, non userà mai il leopardato che invece piace molto anche alla supersobria Bette Davis dell’Agro nocerino-sarnese. De gustibus… Alessia, invece, da buona politica, coglie il lato positivo della cosa e dispensa consigli…brava, brava! Sì, dai! Costituiamo il Comitato per la tutela del cappottone nero! E l’associazione “Nessuno tocchi il leopardato”!

  9. Anna Villani ha detto:

    Bette Davis io? ti devo mandare un boxer leopardato…da recapitare in redazione a Siderno…

  10. gianlucalbanese ha detto:

    manda pure Anna! 🙂 I regali sono sempre ben accetti!

  11. Alessia ha detto:

    lo confesso…anche io ho il cappotto nero! è un must, un capo che nell’armadio di una donna, qualsiasi sia la sua professione, non può mancare! io lo ravvivo con una serie infinita di sciarpe, di tutti i colori e i tessuti, che fanno un bell’effetto e poi rallegrano l’insieme. il collo però mi piace tenerlo sempre coperto, soprattutto in inverno. chi mi conosce lo avrà notato! l’importante, caro Max, è avere le mani libere perchè in questo periodo in particolare conta molto; la mente e le parole libere da qualsivoglia costrizione sono la cosa più importante!!! 🙂
    il tubino…no, non lo amo affatto. sarà per il lavoro che faccio e per gli ambienti che, mio malgrado, frequento ma mettersi eccessivamente in risalto con un trucco accentuato, con una scollatura inopportuna o con un abbigliamento che dà troppo nell’occhio non è opportuno e ti fà notare dai colleghi uomini per come appari e non per quanto vali come professionista!

  12. marianna corrado ha detto:

    gianluca il cappotto nero non ti piacerà perchè probabilmente nasconde quelle forme su cui vorresti soffermarti, ma non dimenticare gli enormi vantaggi che può avere un capo del genere: ti permette di indossare sotto quello che ti pare (da niente al pigiama), va su tutto, nasconde eventuale ciccia, è elegante, è per tutte le occasioni, solo per citarne qualcuno. vuoi mettere un bel corpo, magari come quello della tua amica, che esce da un ampio cappottone quasi a sorpresa? sotto il tubino sai già cosa trovi, il cappottone ti permette di lavorare di fantasia, immaginare, sognare. scusa se è poco

  13. Max Reale ha detto:

    Ecco perche’ ho lottato con forza per non perdere i commenti della pasionaria riccia! Si da il caso che mi piaccia molto la sua franchezza ed il fatto che non si faccia scrupoli a dire sempre la sua ed a …… frustare chi dice cose che lei ritiene ingiuste, ma stavolta, cara Alessia, siamo su un campo nel quale ritengo di essere ferrato …! Politicamente mi inginocchio davanti a te, ma se si parla di donne… ritengo, NON PER CHISSA’ QUALE ESPERIENZA, ma solo per una questione ormonale, di essere piu’ attendibile di te. Naturalmente insisto sul fatto che una bella donna col collo scoperto e magari anche in parte le spalle… e’ un’altra cosa!Che c’e’ di piu’ sexy? il collo alto e’ simpatico, ma va usato solo quei tre giorni all’anno in cui fa troppo freddo…

  14. Alessia ha detto:

    non posso far altro, Max, che inchinarmi di fronte a cotanta professionalità ed esperienza mataurata in anni ed anni di studio “matto e disperatissimo” e riconoscerti il primato indiscusso nella categoria “come mi piacciono le donne” oltre a tributatri gli encomi che meriti.
    prendendo in prestito un’espressione molto divertente, dico che il cappotto nero è rock comunque lo si indossi purchè con un tocco personale, e che il tubino nero è lento (non me ne vorrai Gianluca) perchè fà molto anni ’90 ed è ormai superato.
    riabilitiamo però il collo alto, anche nelle giornate non proprio fredde…è glamour!
    (e non è una citazione!!!) 🙂 🙂 🙂

  15. antonia ha detto:

    Adoro il leopardato!!!!!!!!!!!!Sei sempre il solito che va contro corrente:)

  16. gianlucalbanese ha detto:

    Allora, direi di concludere degnamente questo fine settimana interamente dedicato al post sul cappottone nero, con le mie modestissime pagelle alla Ziliani, che rappresentano il mio personale ringraziamento a chi ha voluto impreziosire questo inutile post con i suoi interventi.

    In rigoroso ordine di apparizione :

    MAX voto 7,5 : condividiamo la stessa impostazione di fondo sull’abbigliamento femminile, e questo mi fa onore, in quanto lui è un grande intenditore di donne. Riesce a difendere le proprie opinioni, senza mai rendersi antipatico agli occhi di chi la pensa diversamente come lui. Come dire … «fora d’a politica simu tutt’amici». Sornione

    ANTONIO voto 6,5 : esordio in grande stile per il concittadino di Tommaso Campanella, sempre prodigo di immeritati elogi nei miei confronti. Anche lui fa parte del partito degli “anti cappottone nero” e merita un doveroso plauso. Filosofo

    ALESSIA voto 7 : assolta dal “reato” di indossare anche lei il cappottone nero, perchè i riccioli biondi spezzano bene sull’odioso capo. Mezzo voto in meno per la crociata anti-tubino. Per il resto, è sempre una grande, ironica, sottile, pungente. Pasionaria riccia

    ANNA voto 6 : la Dalila Di Lazzaro dell’Agro nocerino-sarnese si scopre fan di tigrato e leopardato, e questo non depone a suo favore. Attendo la sua tremenda vendetta e lo scherzo che ha velatamente e bonariamente minacciato. Legge del taglione

    ELSA voto 6.5 : alla fine, l’immagine del cappottone nero (e di colei che lo indossa) esce fortemente rivalutata da questa discussione. Certo, la proposta indecente di farsi regalare un tubino, verosimilmente ispirata da certi ambienti della sinistra massimalista, dimostra un’inusitata facia tosta! Guappa

    MARIANNA voto 6.5 : un esordio in grande stile il suo. In prima linea nella strenua difesa del cappottone nero, riesce, tuttavia, a leggere dei significati nobili nell’uso dell’insulso capo invernale, richiamando l’attenzione del gestore dell’inutile blog al fascino del mistero e dell’immaginazione. Profonda

    ANTONIA voto 5.5 : difende l’indifendbile. La sua apologia di uso del leoopardato mal si concilia con i suoi modi da fatina buona, e mi fa ricordare che ama anche la fiera di Portosalvo e i mercatini in generale. Pitagorica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: