Un uomo vero

Sono orgoglioso di essere amico di quest’uomo, uno che non ama le mezze misure, perchè non è una mezza figura. Si chiama Angelo Errigo, ispettore di Polizia e sindacalista della Silp-Cgil. Ecco il suo intervento al convegno di ieri sera sulla lotta alla criminalità.

Annunci

16 Responses to Un uomo vero

  1. Max Reale ha detto:

    Non ho il piacere di conoscerlo personalmente, se non di vista, ma dalle sue gesta credo di poterlo paragonare (caratterialmente, s’intende…) alla nostra amica Alessia. Per la serie: quelli che non le mandano a dire! Viva la sincerita’ ed abbasso la diplomazia a tutti i costi, quella che non ci permette di dire quello che pensiamo.

  2. marianna corrado ha detto:

    BABBU’ SINDACO!!!!!
    meno male che c’è ancora qualcuno come lui…

  3. stokaz ha detto:

    Il sindacalista della CGIL della Polizia di Stato che ha parlato, elemento del comunismo sidernese per tradizione di famiglia (e che famiglia…) ha nel suo fascicolo personale una formidabile aderenza alla logica della raccomandazione, tanto è vero che grazie ai buoni uffici di Forza Italia (che ha nel suo rango un suo zio acquisito consigliere comunale) ha potuto ottenere il trasferimento al Commissariato di Siderno, e poi, come un asino, è andato a scalciare contro il centrodestra in un convegno all’hotel President, a dimostrazione della sua coerenza. Se fosse stato vivo il suo consanguineo, cugino primo del padre, avvocato Gentile, noto legale dei più potenti boss mafiosi, il poliziotto Errigo, quinta colonna dei comunisti nella Polizia di Stato, avrebbe potuto dargli un parere sulla costituzione di parte civile nei processi di mafia. Lui sì che se ne intendeva. Il bel tacer non fu mai scritto. Stokaz, Locri (Basilea)

  4. giuseppe ha detto:

    Ho il piacere di conoscerlo da molti anni, sin da quando eravamo bambini. Angelo è una bella persona, una delle poche che “maturando” negli anni non ha mai perso la dialettica trasparente che lo ha sempre contraddistinto, anzi, nel tempo, frequentandolo, ho capito che è un uomo che sa rinunciare alla logica del potere per affermare i suoi ideali. Ho ascoltato le parole pronunciate nela riunione e ho apprezzato il linguaggio senza mezzi termini usato nei confronti anche di una certa sinistra pilatesca. Il coraggio di credere è più grande di qualsiasi cosa.
    Complimenti Compagno Angelo

  5. ucceo goretti ha detto:

    Buon sangue non mente.
    ucceo goretti

  6. antonia ha detto:

    VAI Angelo continua così!Siderno ha bisogno di oratori come te!Sei proprio uno sbirro sui generis!

  7. Alessia ha detto:

    la riflessione di Angelo è stata stimolante e intrisa di quei principi saldi che spesso traspaiono su questo blog. è necessario che la coscienza di tutti resti vigile e che i sentimenti di giustizia e legalità veri, non solo dichiarati, tornino a farsi sentire con tutta la loro voce…e anche con la nostra!!!

  8. marianna corrado ha detto:

    stikaz!! mi pare che qualcuno su questo blog si sia rivolto alla magistratura per molto meno…
    cosa c’entrano le parentele di angelo errigo con la sua posizione sacrosanta (peraltro condivisa da molti sidernesi) sulla mancata costituzione di parte civile del Comune? perchè allora non prendiamo l’albero genealogico di molti amministratori locali? ne verrebbero fuori delle belle…
    stokaz, cosa avresti detto allora di peppino impastato? che non aveva diritto di parlare perchè la sua famiglia aveva stretti rapporti con la mafia? che era un raccomandato?
    vorrei invece che qualcuno commentasse le dichiarazioni del sindaco Figliomeni che ha spiegato il motivo per cui non ha voluto costituirsi parte civile al processo per la morte di Congiusta: ha paura. ebbene, anche la paura è un diritto sacrosanto, ma chi ne soffre dovrebbe forse starsene a casa sua e far amministrare un comune a chi ha più coraggio

  9. Angelo Errigo ha detto:

    Il bel tacer non fa parte della mia forma mentis proprio per tradizione di famiglia, sempre coerente ed aderente ai sani principi cui si è ispirata nel suo vissuto passato e presente. Non così come chi non si firma. Nel mio iter lavorativo non ci sono state raccomandazioni e poi, proprio da Forza Italia! Sono laureato in Giurisprudenza dal 1993, ho un’adeguata cognizione per disputare in materia di costituzione di parte civile.
    Il legame consanguineo con il noto penalista avvocato Peppe Gentile, (zio di mio padre) mi fa onore. Era un penalista ed esercitava la sua professione brillantemente negli anni in cui a Siderno gli avocati erano soltanto due o tre. Nel paese e nel foro di Locri ed oltre, ha lasciato ricordo di umanità e di alta professionalità. Il Tribunale di Siderno gli ha dedicato una lapide. Mentre Stokaz resta Stokaz.

  10. ucceo goretti ha detto:

    Per abitudine uso nome e cognome così come lo ha usato STO-KAZ.
    Nel mio caso il mio nome è Ucceo ed il cognome Goretti
    Vorrei capire quale è il nome e quale il cognome di queSTOKAZ di cretino (chiedo scusa ai cretini ma non li volevo offendere).
    Vatti a leggere un pò di storia della politica di Siderno e vedrai chi è la famiglia Errigo.
    Ma tu,ammesso che sai leggere,riuscirai a capire quello che leggerai?
    Evita di rispondermi perchè già ti ho dedicato troppo tempo.

  11. Paolo ha detto:

    Grande Angelo.

  12. gianlucalbanese ha detto:

    Invito tutti i frequentatori dell’inutile blog a non rispondere più a quel tale che si firma “Stokaz”. Dev’essere uno che vive per provocare e calunniare il prossimo,e sotto sotto gode quando qualcuno reagisce alle sue provocazioni, perchè questi sono gli unici momenti di “gloria” che la sua meschina esistenza gli concede. Datemi retta. Non merita alcuna considerazione. Men che meno le reazioni di gente per bene come Marianna e Ucceo.
    Buona Giornata

  13. Barbara ha detto:

    Ero presente all’incontro/dibattito organizzato da Rifondazione Comunista ed ho avuto modo di ascoltare le parole del signor Errigo. Mi è piaciuta molto la sua foga, la sua passione nel dire le cose e i concetti espressi. Mi è sembrata una persona che non si nasconde dietro il buonismo tipico di molti personaggi in cerca di “autore”, ha esternato il suo pensiero con determinazione e serietà.
    Magari ce ne fosse di più di gente così!
    Signor Errigo continui pure…siamo in tanti a pensarla come lei e ad esternare questo malessere con ogni mezzo lecito…

    Spero che i tempi del silenzio/assenso e del buttar fango su chi si ribella finiscano al più presto…

  14. Max Reale ha detto:

    Anche io, come Marianna Corrado, penso che per alcuni mestieri non ci possa essere spazio per la paura.
    Per esempio, medici, forze dell’ordine, amministratori, politici in genere ecc.ecc. Se c’e’ la paura esercitando queste professioni si deve prendere atto e dimettersi, altrimenti ogni decisione presa e’ condizionata e si potrebbe pensare che vada ad avvantaggiare gli arroganti ed i disonesti piuttosto che la gente corretta ed onesta.
    Comunque mi pare che dopo ci sia stata una smentita del nostro sindaco.

  15. gianlucalbanese ha detto:

    Allora, a scanso di equivoci : non è mai pervenuta da parte del sindaco o del comune di Siderno alcuna smentita inerente la dichiarazione in cui il primo cittadino ha detto di avere paura, nè per iscritto, nè tantomeno è stata raccolta alcuna dichiarazione orale. E’ uscita, invece, il giorno dopo, sul Quotidiano della Calabria, una dichiarazione in cui Figliomeni ha detto : “Non ho paura e vado avanti per la mia strada”. Ma rilasciare una dichiarazione a un’altra testata, non equivale a una smentita, anche perchè, ovviamente, sul Quotidiano non ha fatto alcun riferimento alla prima pagina di Calabria Ora del giorno prima. Le smentite si fanno sulla testata in cui è uscito il pezzo in questione. Almeno, la logica vuole questo. Poi, sul fatto che abbia detto o meno quella frase, anche se non ero presente, non ho dubbi. Senza voler scomodare quelli delle altre testate, erano presenti due colleghi seri e affidabili come Ilario Filippone e Simona Ansani. Hanno sentito bene e io mi fido di loro. E soprattutto mi fido dell’indipendenza che la testata per la quale collaboro ha scelto come condotta da tenere nei confronti del potere politico. Il resto è aria fritta.

  16. Alessia ha detto:

    rinnovo ancora una volta, e non smetterò mai di farlo, la mia solidarietà a tutti quelli che hanno onestà intellettuale e sani principi, che li manifestano senza PAURA e in piena consapevolezza, ma che per questo vengono attaccati da chi crede, errando, di essere nel giusto e non si fà scrupoli nell’usare qualsiasi mezzo, anche il più basso e vergognoso, per costringere l’altro al silenzio.
    è evidente una certa incapacità di gestire le situazioni problematiche, e ancora di più appare limpidamente una crisi dei valori di democrazia e civiltà che sono il vanto della nostra Costituzione. qualcuno dovrebbe ricordare loro che la dittatura è finita…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: