La figlia prediletta


L’attuale maggioranza al Parlamento, nella scorsa legislatura, ha più volte ironizzato su quella promessa di Prodi, fatta durante un viaggio a Locri poche settimane dopo il delitto Fortugno: “La Calabria sarà la figlia prediletta del mio governo”. In realtà, per la nostra regione Prodi e i suoi hanno fatto l’ordinario, compresa la sacrosanta decisione di non dare vita a quello scempio noto come il ponte sullo Stretto. Ma questi di adesso hanno iniziato col piede sbagliato. “Avremo un ministro calabrese” aveva assicurato il piduista a Cosenza. E tutti a fare i nomi dei papabili: Nucara? Gentile? Niente di niente. In compenso abbiamo la Carfagna, del cui cul nessun si lagna…
Poi la pantomima dei sottosegretari, del “governo penombra” della Mussolini e del governo ombra del Pd, in cui Marco Minniti sarebbe (nei governi ombra il condizionale è d’obbligo) Ministro dell’Interno, forse una delle pochissime cose che è in grado di fare il nostro glabro conterraneo.

Insomma, Berlusca e i suoi dipendenti hanno dimostrato tutto il loro amore verso la Calabria, fin dalle prime battute. Meditate, cari elettori che gli avete dato fiducia. E siamo solo all’inizio…

Annunci

4 Responses to La figlia prediletta

  1. Alessia ha detto:

    io che non l’ho votato, il pidduista testa d’asfalto, non mi sento ingannata nè delusa perchè tanto lo sapevo che sarebbe andata a finire così. c’era da aspettarselo (e non è la prima volta) da uno come lui considerato che già sono i suoi stessi ministri a fare la differenza tra le promesse della campagna elettorale e ciò che in realtà si può fare o si decide di fare.
    quanto al Ponte sullo Stretto resto senza parole di fronte a chi dice che la sua costruzione “costringerà” ad una accelerazione nel compimento di altre più importanti opere (e soprattutto più necessarie) come l’autostrada SA-RC e la linea ferroviaria in tutta la Sicilia. una volta si diceva che non si deve mettere il carro davanti ai buoi…
    in realtà già Provenzano, prima di essere arrestato, aveva messo gli occhi (e tra un pò anche le mani…) sulla monumentale opera: sicuramente porterà come sempre vantaggi per pochi e disagi per molti.
    ma non disperare, caro Gianluca, perchè chi è causa del suo mal pianga se stesso.
    noi non ne abbiamo nessuna responsabilità!!!

    ps-volevo ricordare a quanti leggono questo fantastico blog spiando dal buco della serratura che al momento di scegliere chi votare, visto che la legge elettorale l’hanno ridotta ad una farsa, si dovrebbe almeno puntare su persone serie e responsabili e non su chi, nella precedente legislatura, eletto in Calabria sebbene sedesse nei banchi dell’opposizione, al Senato ha votato contro la proposta di destinare dei fondi agli LSU calabresi; proposta che, a onor del vero, è comunque passata nonostante le opposizioni interne dei nostri stessi rappresentanti di minoranza.
    come definire questo comportamento? servilismo…?

  2. Enzo ha detto:

    baci, baci, baci…..

    «…Nunzia, state molto bene insieme! Grazie per restare qui, ma non è necessario. Se avete qualche invito galante per colazione, Vi autorizzo (sottolineato) ad andarvene!». E nel retro: «Molti baci a tutte e due !!! Il “Vostro” presidente». Il tutto con l’ufficialità della carta da lettere della Camera dei Deputati.

    RISPOSTA – Il bigliettino arriva a destinazione. E Gabri e Nunzia, cercando di nascondere il testo all’occhio indiscreto dei fotografi: «Caro…(dolce presidente?) gli inviti galanti li accettiamo solo da lei. E poi per noi è un piacere essere…(non si legge)».

    CHI È NUNZIA – Soprannominata dai giornalisti «la Carfagna del Sannio», per la sua avvenenza, su Nunzia De Girolamo, si può sapere di più cliccando il sito della Camera dei Deputati
    CHI E’ GABRI – Forse Gabriella Giammanco ex giornalista del Tg4?

  3. Anna Villani ha detto:

    nel Berlusconi IV i campani hanno avuto la meglio, come ministri e sottosegretari. Abbiamo ben tre ministri salernitani! Leggevo invece che la Calabria è rimasta all’asciutto…

  4. Pietro ha detto:

    La Calabria è povera di risorse idriche…ma gli sta benissimo, perché sogna il ponte anche se ancora il resto della viabilità è da medio evo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: