Ricordando Fortugno

Rieccomi. Sono giornate pienissime per me. Sto facendo un milione di cose e dormo poco, pochissimo e anche il mio inutile blog è stato ingiustamente trascurato. Sono talmente preso dai miei innumerevoli impegni che l’unica cosa che ricordo in questo momento e di cui mi va di parlare riguarda il terzo anniversario, dopodomani, dell’assassinio di Franco Fortugno. Il processo è in corso e lo stiamo seguendo nelle pagine dei giornali. Io ricordo nitidamente quel pomeriggio del 16 ottobre 2005 perchè facevo parte del seggio n° 2 delle Primarie dell’Unione. Era il seggio di piazza Portosalvo a Siderno. Nella sezione “scritti mitici” di questo inutile blog c’è il pezzo su quel pomeriggio vissuto al seggio da noi attivisti politici (all’epoca lo ero anch’io). Vi rimando, quindi, alla lettura di quel pezzo, che uscì in uno speciale che CO dedicò in occasione del primo anniversario dell’omicidio Fortugno. Ora, mi soffermo un attimo sul “dopo”. Sulle tante visite dei politici nazionali che vennero a Locri nei mesi successivi. Ricordo tutti i big dell’Unione nelle principali arterie di Locri e in piazza dei Martiri. C’erano proprio tutti: in fondo l’assassinio avvenne proprio mentre tutte le forze del centrosinistra (non si sa come unito) chiamavano a raccolta gli elettori per scegliere il candidato premier da mandare a governare di lì a qualche mese, prima che Mastella ci mettesse del suo per far tornare il piduista a palazzo Chigi. Ricordo che strinsi la mano a Diliberto e Di Pietro e i cortei, la speranza, la commozione. Poi, il più bel ricordo fu il concerto del capodanno 2006 a Locri con Jovanotti. Uno spettacolo straordinario e commovente, come la visita di Lorenzo alla famiglia Fortugno prima del concerto. Ritornando a casa coi miei amici, ebbi proprio l’impressione di essere in Europa, una sensazione che da noi non è facile avvertire sempre. La colonna sonora di quei tempi fu la bellissima “Mi fido di te”.

Dopodomani, invece, arriveranno a Locri, tra gli altri, Alfano e Schifani. Questo mi rende ancora più triste.

Annunci

2 Responses to Ricordando Fortugno

  1. gnuzzu1 ha detto:

    caro gianluca li manda picone in cerca di uno stall……

  2. Pino Amoruso ha detto:

    Ciao, mio malgrado qualcosa mi costringe a promuovere una iniziativa contro la Riforma Gelmini che mira a distruggere la scuola pubblica ed a creare migliaia di disoccupati. Troverete da me i link per sottoscrivere una petizione e per inviare una mail al Presidente della Repubblica…

    Continuiamo a far “RETE”… Aiutatemi a diffondere il messaggio!!!

    A presto 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: