“Grande fratello blu”…un par de palle!


Abitare a pochi metri dal mare per alcuni può essere un piccolo privilegio che magari suscita anche un pizzico di invidia. Io ci abito da nove anni e questa veduta è quella di ogni mattina. Sabato, però, lo spettacolo che ho fotografato metteva quasi paura. Il mare che arrivava fino quasi alla strada sterrata che è l’unica via di comunicazione col mondo esterno. Quest’ultima si è riempita di sabbia, sassi e oggetti, tanto che se si percorre l’unica via che porta alla statale si corre il rischio di rimanere insabbiati. E’ proprio vero, ogni tanto il mare non è “questo grande fratello blu” che cantavano Tozzi e Raf, ma un mostro che fa la faccia feroce. Anche nei confronti di chi, per scelta o per necessità, ha scelto di viverci a fianco.

Annunci

3 Responses to “Grande fratello blu”…un par de palle!

  1. Giuseppe Loccisano ha detto:

    non voglio mettere il dito nella piaga, ma potrei avere una foto (se l’hai scattata) del mare grosso? Mi piace da morire… 🙂

  2. Alessia ha detto:

    non è la prima volta che ci racconti degli enormi disagi che derivano dal vivere vicino al mare, in una zona oltretutto che è oltre il lungomare e collegata da una strada che si allaga periodicamente.
    quello che mi viene da pensare, sollecitata proprio dalle tue riflessioni e dalle tue esperienze, è esattamente questo: dove credono di far passare la strada che dovrebbe collegare, in una sorta di lungomare infinito, 5 comuni della Locride tra cui Siderno, Locri e Roccella?
    come credono che possa essere agibile una strada del genere quando ci sono problemi quotidiani di allagamento e percorribilità di strade che già esistono e che dovremmo osservare prima di fare progetti fantascientifici al limite del ridicolo?
    dovrebbe costeggiare la linea ferroviaria per cui, escludendo la realizzazione di un mega ponte da far invidia a quello di Brooklyn, ci si troverà inevitabilmente di fronte al problema spiaggia. eh si, per chi non se ne fosse accorto, viviamo in riva al mare e dopo il mare c’è la spiaggia.
    dovremmo allora immaginare una strada larga abbastanza e che comprenda anche i marciapiedi; il tutto in spiaggia!!!
    è un progetto sensato?
    non sarà il solito spreco di risorse?

  3. Virginia ha detto:

    Meglio la montagna, l’ho sempre detto! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: