Ritorno al futuro

Le canzoni dei miei amati cantautori, si sa, sono eterne. Immortali. Inutile legarle a momenti storicamente definiti, perchè appartengono a ognuno di noi, al nostro cuore, alla nostra anima. Le canzonette no. Quelle hanno una forza evocativa enorme, perchè durano il tempo di una stagione e risentirle dopo un sacco di tempo, dopo che erano precipitate in un oblio assoluto fa venire in mente cose, persone, episodi, date. E’ il caso di questa canzoncina ascoltata lo scorso pomeriggio a Radio Capital, una delle mie emittenti preferite, con i suoi classici degli anni ’70-’80-’90. L’ho ascoltata esattamente dieci anni dopo che è uscita, percorrendo, guarda caso, una strada che dieci anni fa percorrevo quasi quotidianamente. Insomma, per quei pochi minuti di durata del ritornello ossessivo mi sono sentito di nuovo nel ’99 ed è stato molto piacevole, perchè non ho pensato che sono passati dieci anni, ma che in fondo sono lo stesso di dieci anni fa. Almeno dentro me. E così me la sono cantata tutta. In maniera scanzonata (è il caso di dirlo). Corsi e ricorsi storici? 😉

Annunci

9 Responses to Ritorno al futuro

  1. Virginia ha detto:

    Però Daniele Silvestri è comunque uno giusto anche se fa canzoni leggere… a me piace assai… dici che dipende dal fatto che è comunista? 😉

  2. Luigina S. ha detto:

    Che descrizione precisa e veritiera, la prima parte sembra una poesia. E’ vero le canzoni dei cantautori sono immortali… sono ancorate al cuore…
    penso a Battisti e De André (mio fratello è un fanatico di questi cantanti…), penso De Gregori (canzoni come Generale e Sara mi fanno venire in mente quando ero giovane,giovane)…
    le canzonette sono dei sogni che fanno esplodere i nostri ricordi in modo inaspettato, e non ne siamo preparati, emergono improvvisi… sia ricordi belli,che brutti, solo ricordi…
    bravo…i post sui ricordi mi piacciono molto…

  3. max reale ha detto:

    Si… i post sui ricordi sono splendidi e toccano il cuore di noi inguaribili romanticoni……. ma adesso c’e’ il PD da lanciare e non possiamo cedere ai sentimentalismi! VAI WALTER….RUPPISI U CULU A TUTTI!!!!!!!!
    …. ed invito il gestore del blog ad impegnarsi di piu’ per il progetto PD. 🙂

  4. Pietro ha detto:

    Il gestore…s’indigna, s’impegna e poi getta la spugna con gran dignità… :-))

    …però non dispero, un giorno, di vederlo candidato tra le fila del P, magari adducendo come giustificazione che lo fa per il nostro bene… 😉 :-))

    Virginia invece no, non la vedremo mai candidata con il PD…piuttostamente si butta tutta a destra, ma mai al centro…oppure mette su un movimento di “blogger di sinistra, ma più a sinistra ancora di noi stessi…” :-))

  5. gianlucalbanese ha detto:

    Allora, intanto non sono del Pd e non sono in grado di fare politica, quindi la suggestiva ipotesi di Pietro la scarto a priori. Poi, a voi entusiasti del Pd voglio ricordare quanto accaduto in Sardegna, laddove una corrente si è “giocata” Soru. Perchè cito questo caso? Perchè è emblematico del fallimento di un progetto, nato per unificare e che invece si è subito diviso in tante correnti, proprio come la vecchia Dc, alla quale assomiglia sia nei metodi che nel progetto politico. Contenti voi…

  6. Pietro ha detto:

    …e perché, Gianluca, solo “contenti noi” e non “contenti anche voi”?
    Insomma, non mi dirai che noi siamo più contenti di voi, dai!
    Se il progetto fallisce, ne faremo un altro…almeno siamo ambiziosi, poi è chiaro che si può fallire o riuscire e questo progetto non è detto che si sia ancora del tutto fallito…
    Tu mi citi la Sardegna, io ti cito Bologna, dove sembra si vada profilando un accordo tra il PRC e il PD sul candidato sindaco Del Bono, mentre il PDL è ai ferri corti conn più di due candidati: Morselli, Cazzola e Guazzaloca… A mio modesto avviso, il progetto PD era (ed è ) buono, ma forse manca la volontà di andare fino in fondo, e manca anche un leader all’altezza del progetto.

  7. Virginia ha detto:

    Virginia è nei secoli fedele: rossa e a sinistra, niente centri o destre, ci ho combattuto contro per anni e non sono una che cambia idea solo per dire ‘Ho vinto’.
    Chi si è buttato tutto a destra è il PD, per cui attenzione, o voi che ancora lo seguite: schiate di fare la fine della ranocchia di cui parlo oggi nell’ultimo post del mio blog.
    .. Però l’idea dei blogger di sinistra non è mica peregrina: Gianluca, che ne pensi? 😉

  8. Virginia ha detto:

    schiate= rischiate… odio la tastiera del portatile!!!

  9. Pietro ha detto:

    ..Gianluca pensa già a una scissione… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: