Un treno per dove?

binario-unico

Chi mi conosce sa che il treno è il mio mezzo di trasporto preferito. Fare viaggi lunghi in auto è molto impegnativo mentalmente, in aereo è stressante (gli aeroporti distano a un paio d’ore da casa e poi mi dà molto fastidio salire su un mezzo in cui c’è una persona che ti spiega come fare nel caso in cui la tua vita è a repentaglio) e il pullman per me che sono “dipendente” dalla Xamamina, è improponibile. Meglio il treno, dunque, il mezzo più lento, ma anche più comodo e romantico. Nei lunghi viaggi, ai quali chi abita in questo estremo lembo di penisola è abituato, si chiacchiera molto. Addirittura, il feeling coi vicini di scompartimento è immediato. La consapevolezza di dover passare almeno una decina d’ore, infatti, sviluppa un’insospettabile favella anche ai più taciturni. Altrimenti, si scelgono i libri, la musica in cuffia, e i più attrezzati guardano i film o si connettono a internet dal portatile. La leggenda narra, poi, che negli anni ’70 un amico, durante uno dei suoi frequenti viaggi a Genova, si sia reso protagonista di avventure boccaccesche. Ma questa – direbbe il buon Lucarelli – è un’altra storia. Il presente ci parla della linea tirrenica che per almeno tre mesi ritorna al binario unico. Gli Eurostar, quelli nei quali si sta pigiati come sardine e i cui bagni sono praticamente impraticabili a chi ha un peso a tre cifre, arriveranno fino a Lamezia Terme che così diventa il capolinea Sud. Proteste, lamentele, disagi da parte dei residenti da Lamezia a Reggio. Li capisco. Abituati ad avere Intercity ed Eurostar, l’autostrada (che per quanto schifo faccia è sempre meglio della statale 106) ora si sentono a disagio. E noi “jonici”?. Noi il binario unico ce l’abbiamo da una vita. E’ questo ritratto nella foto che ho scattato dalla finestra del bagno di casa mia. La nostra linea ferroviaria versa in stato di progressivo abbandono da una vita, senza mai essere stata attraversata dagli Eurostar, e con pochissimi treni a lunga percorrenza (due-tre) primo tra tutti il leggendario “romano” che parte da Siderno alle 21 per arrivare a Roma Termini intorno alle otto del mattino. E i nostri politici, cosa pensano? Pensano che per smaltire il traffico dei treni merci provenienti dal Nord e diretti in Sicilia, si potrebbe sfruttare la linea jonica, che così diventerebbe la “ruota di scorta” di quella tirrenica per qualche mese, senza prospettive di sviluppo e senza incrementare il traffico passeggeri. Almeno la pensa così l’assessore regionale ai Trasporti e, con diversi accenti, anche il segretario della Cgil trasporti, d’accordo con l’idea ma alla ricerca di un incremento dei treni destinati al trasporto passeggeri. Mi sembra pochino per un comprensorio come la Locride che conta 42 comuni. Io sono ancora uno di quelli che sogna di partire trascinando a piedi un trolley fino alla stazione, come facevo fino a qualche anno fa. Senza prendere la macchina, senza “furiose e vane corse” verso l’aeroporto di Lamezia Terme passando per una Sgc Jonio-Tirreno che contende alla 106 la fama di “strada della morte”, con una galleria di valico piena d’infiltrazioni d’acqua che periodicamente viene chiusa. Sogno un Paese normale, nel quale il diritto di spostarsi dignitosamente sia riconosciuto a tutti, anche a chi abita nella Locride. E che quando può decide di vedere “passare l’Italia ai suoi piedi giocando a carte col suo destino”. O di prendere…un treno per dove

Annunci

One Response to Un treno per dove?

  1. Virginia ha detto:

    Perfette le citazioni del Guccio e di De Gregori!
    Meno perfetti i politici e i sindacati…
    Comunque noi ‘sinistri’ siamo uniti non solo da sogni comuni ( bello quel paese normale che sogni, piacerebbe tanto anche a me svegliarmi e trovarlo davvero!) ma anche dalla Xamamina e dalla preferenza per il treno come mezzo di trasporto! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: