Compagni democristiani

Non avrei mai immaginato che per spostare a sinistra l’asse del Pd ci fosse bisogno di un democristiano. Già, perchè Dario Franceschini, una sorta di commissario pro tempore del Partito Democratico, sta interpretando al meglio il ruolo di leader del principale partito di opposizione, senza indulgere a “larghe intese” o abboccamenti vari e facendo quello che un partito di opposizione fa di solito: proposte popolari e un filino demagogiche, ma che in ogni caso mettono in difficoltà il governo, evidenziandone l’impopolarità di alcune scelte. Una piccola soddisfazione postuma per noi della sinistra radicale, che l’opposizione la sappiamo fare solo così, ma, grazie a Veltroni che ci ha fatto fuori dal Parlamento, non possiamo fare neanche quello ora. Ben altre soddisfazioni, invece, sono giunte dall’ex capo del Governo Romano Prodi, quello con cui abbiamo vinto le elezioni del 1996 e del 2006, per intenderci. Il “professore”, infatti, nel corso di un’intervista, ha detto che la colpa della caduta del suo governo non è da attribuire alla Sinistra radicale, come una certa vulgata insiste a dire, ma alla “scellerata scelta di Veltroni che ha voluto a tutti i costi che il Pd corresse da solo in caso di elezioni”. Una scelta che avrebbe infastidito in primis Mastella, il quale, fiutato l’inganno, pare sia andato da Prodi a dirgli: “Voi mi volete fare fuori, ma sono io che faccio fuori voi”. Sia ben chiaro, non mi addolora il fatto che Mastella abbia abbandonato il centrosinistra; mi fa specie, invece, che un leader sconfitto e bocciato dagli elettori, sia stato in grado di sopravvalutare così tanto il suo progetto politico evidentemente acerbo, in maniera così autolesionistica da rimandare al governo un caudillo piduista. Ma non solo. La misura di quanto sia poco gradito il democristiano di sinistra Franceschini al capo del governo sta nello scambio di invettive dei giorni scorsi: il “cainano”, infatti, gli ha dato del “cattocomunista”; Franceschini ha risposto per le rime, definendolo “clericofascista”. Ho apprezzato, inoltre, l’ironia con la quale Franceschini ha parlato dei sondaggi ultraottimisti in mano al centrodestra. Vuoi vedere che anche l’attuale segretario pro tempore precario e provvisorio del Pd ha capito che il centrosinistra può aspirare a vincere solo se fa o dice “qualcosa di sinistra” e che comunque chi fa opposizione deve comportarsi così, piuttosto che porgere l’altra guancia a questa destra irriverente e spregiudicata?
De tu querida presencia, comandante Franceschini! 😀

Annunci

13 Responses to Compagni democristiani

  1. max reale ha detto:

    Ma la strategia per le prossime elezioni sara’ quella di fare la solita cozzaglia di teste di cazzo che poi fanno puntualmente cadere il governo? Come al solito?
    Per quanto riguarda la caduta del governo Prodi, io sono invece convinto che quel venduto di Mastella si sia sentito poco protetto nel caso in cui e’ stata coinvolta la moglie indagata…. non credo che la colpa sia stata di Veltroni.

  2. Pietro ha detto:

    Io, invece, temo che la sx radicale ci strappi l’ala moderata e “democrista” confluita nel PD…
    Insomma, come dice l’amico Gianluca loro avevano capito come si fa opposizione…però non dicono che forse generalizzare sui democristi era sbagliato, visto che adesso si trovano a dover apprezzare Franceschini! Non che mi sorprendano, perché in fondo hanno “idolatrizzato” anche Travaglio, Grillo e altri predicatori che sono ben più a dx di Franceschini e Veltroni, che non dicono cose di sinistra ma, semplicemnente, “dicono cose”…
    Riconosco la fermezza che sta mostrando Franceschini, che spero però sia però in grado di capire che la sx radicale può essere decisiva, ma può esserlo nel bene e nel male, e che appena avremo eventualmente vinto le prossime politiche ricominceranno a remare contro se non verranno assecondati su tutto. A mio avviso, si dovrebbe fare più politica di sx e convincere gli elettori di quell’area a votarci, piuttosto che imbarcare di nuovo i dirigentini dei trecentottantesei,35 cespugli alla sx della sx, della sx, della sx, della sx………….

  3. giuseppe ha detto:

    Quando lo dicevo io che Franceschini è più a sinistra di altri… E’ un uomo che ha passione. Il padre, come sapete era un partigiano cattolico. Avanti Emilia Romagna, salvaci tu!!

  4. Virginia ha detto:

    Sì, sì, è cominciato il ritorno a Canossa. Mò i voti di sinistra sò buoni mò, mò non si vince più al centro, perciò indietro tutta!
    D’ altra parte la RED di D’Alema e la candidatura Bersani sono già da tempo in quella direzione, no? O me ne sono accorta solo io? Non credo.
    Solo che D’Alema non piace al centro e allora per ora mandiamo avanti Franceschini a fare l’uomo di sinistra in attesa di vedere che si deve dare ai centristi per far accettare Bersani. Anche perché la gente se l’è scordato che quando Water disse ‘Corriamo da soli’ il francescano Robin Hood applaudì dicendo che quella era una dichiarazione che aveva portato il terremoto a destra! Ottimo politico, con grandi capacità di previsione Franceschini… a parte il piccolo particolare che il terremoto fu a sinistra ci aveva preso, diciamo…
    Tutto ciò per dire che, per come la vedo io dopo Veltroni pure io che non ho mai fatto politica sarei un leader fantastico e che siccome io ho un’ottima memoria a me Franceschini non m’incanta manco per niente!

  5. max reale ha detto:

    il tremendo dubbio che ho io e’ che ormai il male italiano non sta nella politica ma nel popolo.
    Un popolo in ginocchio che non ha reagito allo strapotere di Berlusconi.
    Ho fatto un giro su youtube per rivedere le copertine di Ballaro’ e ce n’e’ una, quella del 17-02-2009, che inizialmente fa morire dal ridere con Crozza che imita Veltroni che si dimette, ma la seconda parte fa piangere: sentite questa.
    L’avv. Mills viene condannato a 4 anni e mezzo perche’ e’ stato corrotto per dichiarare il falso nel processo a Berlusconi, ma la posizione del caudillo e’ stralciata perche’ ha usufruito del lodo Alfano…. Mills deve risarcire alla presidenza del consiglio 250.000 euro e chi si trova a ritirare l’assegno????? ……. IL CAUDILLO! colui il quale lo ha corrotto….!!
    Queste cose solo in Italia possono succedere…. cosa sperare quindi? Per me se la gente non s’indigna di fronte a queste cose, non so cosa dire……. mah! Forse ha ragione Masini: questa Italia ci ha rotto i coglioni.

  6. gianlucalbanese ha detto:

    Ma l’avete visto ieri sera a Ballarò il compagno Franceschini? Mi è piaciuto davvero! Vabbè che chi si trova davanti come avversario Gasparri non ha difficoltà a fare un figurone, però non c’è paragone con Veltroni. Comunque ho capito che il Pd è il partito in cui i centristi dicono cose di sinistra e gli ex diessini dicono cose di centro. Così, giusto per scambiarsi un pò i ruoli…Volete sapere l’ultima? Mentre gli ex diessini calabresi flirtano da tempo con l’Udc in vista delle regionali del 2010, il democristianissimo Loiero ribadisce che si andrà al voto con la stessa alleanza che ha stravinto nel 2005. Quella, per intenderci, che parte dai centristi e arriva fino a Rifondazione. E allora a me ‘sto balletto diverte tantissimo. Anche se a 38 anni suonati non avrei mai immaginato di provare simpatia politica per dei democristiani. Sarà l’età che avanza, o è proprio il Pd che fa ridere? bah…

  7. max reale ha detto:

    Si caro Gianluca, ma in tutto questo cosa c’e’ di costruttivo?
    Cosa stiamo costruendo per tentare l’assalto a questa destra plutocratica fondata sulle leggi ad personam?
    Almeno il “povero” Veltroni aveva tentato una strada nuova pensando ingenuamente di vivere ad Amsterdam o a Oslo o a Ginevra, ma siamo in Italy…. il paese dei cachi.

  8. Virginia ha detto:

    Max, abbi pazienza, ma di quale strada nuova parli? Dell’aver unito due anime assolutamente opposte in un ibrido che fa piangere? ( non fa ridere il PD Gianluca, magari facesse ridere…)
    O del correre da solo con la boria di chi pensa che lui è lui e gli altri non sono un cazzo?
    Qual è questa strada nuova che se Veltroni avesse proposto a Oslo andava bene e qua no?
    Spiegamela, perché io ( senza polemica, eh!)non riesco proprio a vederla.
    Non capisco insomma cosa c’è di nuovo nel ‘We can’ di Veltroni, se non una supponenza e una tracotanza e una strafottenza e una megalomania che ancora ora mi fanno rigirare lo stomaco sottosopra!
    Che c’era di costruttivo nelel iniziative del Water, se è proprio a causa del PD e della sua corsa a centro che si è distrutta la sinistra ed è proprio per Veltroni che è caduto il Prodi bis?
    Meno male che è caduto eh! Sia chiaro, per quel che mi riguarda se finiva prima era meglio e non credo di dover rifare l’elenco delle cazzate che senza far niente son riusciti ad accumulare in quei due anni i ‘nostri’, ma certo non mi puoi dire che Veltroni abbia costruito!
    Se gli davano un altro po’ di tempo sfasciava pure gli ultimi pezzi del PD, altroché!

  9. max reale ha detto:

    Ma quindi per voi bisogna rimettersi a rastrellare tutto il rastrellabile e rifare una maggioranza che magari vince per 2 voti e poi il Bertinotti o il Mastella di turno la fa cadere?
    Io non dico di avere ragione e neanche che Veltroni non abbia sbagliato, ma l’Italia e’ un malato grave e valeva la pena sperimentare una medicina nuova per tentare di salvarla: la medicina non ha funzionato perche’ il malato non ha collaborato.

  10. gianlucalbanese ha detto:

    Diciamo che più che una medicina, Veltroni era un blando rimedio omeopatico, rivelatosi inefficace ancora prima di scadere 🙂 Se Franceschini continua così i Modena City Ramblers gli dedicheranno una canzone mentre è ancora vivo e vegeto, non come fecero con Berlinguer al quale dedicarono un brano in occasione dei suoi funerali, mentre la Bandabardò modificherà il testo del refrain di “Tre passi avanti” in “io seguo Franceschini, la la la la la la”
    😀

  11. Virginia ha detto:

    Bellissima Tre passi avanti!
    Però no, Gianluca, dai!!! Franceschini al posto del Che no!!!
    Al massimo potremmo cambiare il refrain de Il ballo di Peppe e farlo diventare ‘ Un passo avanti, un passo indietro e poi a sinistra tornerà, il nuovo PD è questo qua, il nuovo PD è questo qua!’ 😀

  12. max reale ha detto:

    Ormai in Italia, dopo il Petrolclub la cosa che fa piu’ ridere e’ il PD….

  13. domenico ha detto:

    consilgio il sito e la letture del post di seguito

    http://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o14597

    e FORZA INTER!!!

    d.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: