Come volevasi dimostrare

010420098711

L’assemblea dei sindaci della Locride, alla quale ha preso parte il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Scopelliti, gasparriano di ferro, durata appena sessantatre minuti (proprio come una partita di calcetto) non è stata foriera di proposte e idee per lo sviluppo della Locride. Il “primo cittadino più amato d’Italia”, colto dall’obiettivo indiscreto del cronista mentre è intento a mandare sms dal proprio cellulare durante l’intervento del presidente del consiglio regionale Peppe Bova, ha scambiato numerosi messaggi all’insegna del “dolce stil novo” con lo stesso Bova, e ha parlato di mirabilie per tutto il territorio provinciale, senza specificare tempi, modi, e strumenti per fare in modo che i vantaggi della città metropolitana arrivino fin qui, limitandosi a sottolineare il successo bipartisan dell’operazione. Toccherà al comitato esecutivo dell’associazione dei sindaci della Locride elaborare proposte concrete. A margine del breve incontro, l’orecchio indiscreto del cronista ha altresì colto Scopelliti che ha scherzato col sindaco di Grotteria Vincenzo Loiero, dicendo che «è il cognome che lo frega». Scopelliti è un uomo di destra. Soffrirà della “sindrome del Bagaglino”?

Annunci

2 Responses to Come volevasi dimostrare

  1. Lirì ha detto:

    Ad una festa dell’Unità l’attuale presidente del Consiglio della Regione Calabria Giuseppe Bova ha citato un vecchio adagio “Signuri, pruvvidi u pruvvidutu, ca u poviru è ‘mparatu”. Quini niente paura: dei tempi, dei modi, e degli strumenti per realizzare la città metropolitana se ne accorgeranno i poveri. I pruvviduti la loro parte l’hanno fatta.Buona serata. Lirì

  2. Alessia ha detto:

    e a noi solo le briciole! anzi, peggio…ci toccherà assistere, come i domestici della casa padronale, al ricco banchetto che si consumerà alle nostre spalle (e sulle nostre spalle) dai pochi invitati.
    ma cosa vogliamo di più? noi che viviamo di turismo, che di questo dovremmo farne il volano dell’economia locale, che abbiamo la 106 (!) e la ferrovia (ancora per poco e a scartamento ridotto…)?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: