Il maiale nero…tonnato

maiale nero

Gli stuzzichini di maiale nero dell’Aspromonte, preparati dalla cooperativa “Valle del Bonamico”, sono stati offerti a tutti coloro che hanno partecipato all’incontro di ieri mattina col candidato “terzopolista” dell’Italia dei Valori alla carica di presidente della Regione Calabria Pippo Callipo, noto imprenditore dell’industria del tonno. Di Callipo ho sempre apprezzato la tenacia, la voglia di non andare via dalla Calabria nonostante le intimidazioni subite e l’anelito di legalità. Da questo punto di vista, la presenza al tavolo dei relatori, accanto a lui dell’amico Mario Congiusta è sicuramente una garanzia. Insomma, la buona volontà per migliorare le cose in Calabria, Callipo ce l’ha. Ha parlato di meritocrazia, capacità di ascolto, maggioranza di quote rosa, legalità e così via. Peccato, però, che non abbia saputo dare delle risposte convincenti sulla Sanità, laddove ha detto di rimettersi al parere di una commissione tecnica che istituirà ad hoc e ha manifestato generiche posizioni che non sono in discontinuità con la tanto vituperata giunta Loiero: vuole chiudere ospedali piccoli e guardie mediche, non ha fornito risposte convincenti sugli accreditamenti, e gli è stato impedito, di fatto, di rispondere sulle proposte per il superamento dell’emergenza rifiuti. Altri, infatti, premevano affinchè ci si sbrigasse a concludere per poi finalmente andare ad assaggiare il «maiale nero da 151 chili». Pazienza. Diciamo che per me – parlando da elettore – Callipo non è bocciato ma “rivedibile”. Per ora non mi ha entusiasmato, anche perchè la favola dell’imprenditore che scende in politica e applica i criteri di gestione manageriale l’ho già sentita e non è che abbia prodotto grandi frutti, anzi. Col tempo, poi, ho imparato a diffidare degli “uomini della provvidenza” e dei moralizzatori alla Filippo Roma delle Iene. Anche qui spero di essere smentito. Intanto, la fretta mi ha impedito di rimanere all’aperitivo a base di maiale nero. Mi dispiace. Certo, se l’avessero preparato con crema di tonno (che sicuramente non sarebbe mancato) forse qualche minutino in più sarei rimasto ad assaggiare il maiale nero “tonnato”. Già, perchè la voglia di prendere per la gola gli elettori sembra trasversale e bipartisan. Da destra a sinistra, insomma, passando per terzi, quarti e quinti poli…«’A GGENTI VOLI U MANGIA» 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: