ll riscatto della “pulce”

In questi giorni mi sto letteralmente beando della lettura di “La bellezza e l’inferno”, l’ultimo libro di Roberto Saviano. Ammetto di non averlo mai letto in precedenza. Per me, Saviano, era solo “Quello di Gomorra”. Ora è uscita questa raccolta di articoli già pubblicati su alcuni giornali, ma il suo stile di scrittura, così profondo, è davvero godibile. Molti i ritratti di personaggi famosi e non. Uno di questi riguarda il calciatore argentino Lionel Messi, fresco vincitore del Pallone d’Oro. Mi ha colpito molto la sua storia raccontata da Saviano; l’adolescente col corpo di un bambino, che non cresceva mai e che se avesse voluto sfondare nel mondo del calcio, avrebbe dovuto crescere. Ma di molto, non di quei cinque centimetri in più di statura che molti desiderano. L’incontro con un osservatore del Barcellona fu determinante: la società catalana gli pagò le costosissime e dolorosissime cure a base di ormone della crescita e Messi, soprannominato “la pulce” è diventato, nel giro di pochi anni, il pallone d’oro. Un particolare del racconto di Saviano mi ha colpito parecchio “Messi accettò d’incontrarmi – ha scritto – perchè ha saputo che sono di Napoli, una città che per gli argentini è come la Mecca del calcio”. Già, il Napoli. Oggi, gli accostamenti tra Maradona e Messi si precano. Auguro al pallone d’oro 2009 di non fare la stessa fine, perchè non si è campioni solo all’interno del rettangolo di giuoco, ma soprattutto fuori.

Annunci

One Response to ll riscatto della “pulce”

  1. maxreale ha detto:

    per fare un percorso che lo porti ad essere un vero signore anche nella vita, secondo me deve andare all’inter.
    quella e’ la patria della sportivita’.
    Al suo arrivo lo accoglierebbero all’aeroporto icone nerazzurre di lealta’ del calibro di Tronchetti Provera, Massimo Moratti, Gabriele Oriali, Guido Rossi, Pierluigi Collina, Maurizio Pistocchi, Sandro Piccinini, Mario Balotelli e….. Marco Materazzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: