Decemberfest

Se fossimo stati nel mese di ottobre, avrei intitolato il post “Oktoberfest”, in ossequio alla grande kermesse a base di birra e allegria che si tiene ogni anni a Monaco di Baviera. Una rondine, si sa, non fa primavera, e qualche sprovveduto s’era illuso di aver visto, dopo la vittoria di sabato contro una modesta Inter, una squadra degna delle maglie che indossa. E invece no. Oggi, ladies and gentleman, è andata in scena la Juve targata Ferrara, Blanc, Secco ed Elkann. Senza gioco, senza inventiva e, quel che è peggio, senza carattere. Una squadra simboleggiata dai volti beoti dei due cavalli da parata brasiliani Felipe Melo e Diego, pagati decine e decine di milioni quest’estate e che rendono meno di Caceres. Una squadra che trova il goal col solito Trezeguet, subisce il pari e va al riposo sull’uno a uno e inserisce Poulsen, uno tra i più modesti incontristi del campionato di serie A, al posto di Del Piero, che non sarà al top, ma se non gioca in queste partite decisive, quando gioca? Una squadra che è rimasta costantemente schiacciata nella propria metà campo, contro un Bayern che nemmeno sul 3-1 era pago del vantaggio e ha continuato ad attaccare fino a chiudere sul 4-1. Una squadra che si è meritata i fischi dei suoi tifosi, quelli che a dieci minuti dalla fine hanno cominciato a sfollare, e quelli che, in preda allo sconcerto, hanno lanciato cori inneggianti a Luciano Moggi – stendiamo un velo pietoso – e Gianni Agnelli. Sono proprio curioso di sapere cosa pensano i (presumo pochi) sostenitori di Ciro Ferrara rimasti. L’allenatore fatto in casa (come le tagliatelle della domenica) si è piegato ai desiderata di dirigenti non sempre competenti e se è vero che finora in campionato (con Cannavaro, Caceres e Grosso in più, gli altri non li conto…) ha fatto gli stessi punti di Ranieri, è altresì vero che lo scorso anno abbiamo stravinto la prima fase di Champions, dopo aver battuto due volte il Real Madrid. Quest’anno no. Siamo fuori dalla Champions League già nel giorno in cui si preparano gli alberi di Natale e sulle tavole compaiono i primi panettoni. A proposito di panettoni…ma se lo deve proprio mangiare Ferrara, il suo? Se proprio deve, lo mangi pure a casa sua, da allenatore esonerato. Pare che una fetta del dolce natalizio inzuppata nel Danette Danone sia una prelibatezza come poche.

Annunci

2 Responses to Decemberfest

  1. maxreale ha detto:

    Sabato sera grinta e determinazione, martedi’ sera sembravamo il Foggia di Zeman….

  2. Angelo ha detto:

    Ciao Gianluca,
    sei stato veramente bravo una rondine al sole non fa primavera.
    Tirati su ritenta il prossimo anno forse sarai più fortunato.haaaaaaaaaaaaaaa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: