L’attualità di un nostalgico flashback

Il sito di http://www.libero.it oggi propone le foto di un’attrice che negli anni ’80 sconvolgeva l’equilibrio ormonale di noi ragazzini dell’epoca. Si tratta di Caterine Bach, meglio nota come la Daisy Duke del telefilm Hazzard, ambientato nel cuore dell’America più tamarra, tra la fattoria di zio Jessie, e i cugini Bo & Luke, sempre pronti a fare impazzire il “boss” Hogg e lo sceriffo Rosco P. Coltrane. «Sciocca adolescenza, falsa e stupida innocenza, continenza, vuoto mito americano, di terza mano…». Daisy, però, faceva un figurone con i suoi hot pants, e rivederla ora, quasi sessantenne, mi fa sentire come il mio quasi sosia Max Pezzali ne “La regina del Celebrità”. Ma questi percorsi della nostalgia sono pericolosi, perché ti portano in strade tortuose, fatte di colori, posti, odori, sensazioni che non mi appartengono più. Un po’ come le canzoncine pop ascoltate nelle radio locali. Una che andava forte, all’epoca di Hazzard era quella che mi è venuta in mente, pensando al valzer delle primarie nel Pd calabrese. Un gioco snervante, che ieri ha subito l’ennesimo rinvio: si faranno, ma domenica prossima, 14 febbraio, il giorno di San Valentino. Ripercorriamo, sinteticamente, le tappe fondamentali della saga delle primarie del Pd:

AUTUNNO 2009: le facciamo con legge regionale, perchè noi siamo una Regione all’avanguardia e i nostri cittadini devono poter scegliere i candidati alla presidenza.

AUTUNNO 2009/2: no, con legge regionale no. Costano troppo e non è giusto che paghino i cittadini. Paga il Pd. Anzi, pagano i suoi militanti e simpatizzanti che dovranno lavorare gratis. Tiè

AUTUNNO 2009/3: le primarie si fanno, ma le facciamo di tutta la coalizione, così anche quei rompiballe della sinistra candideranno uno dei loro, e siccome fanno tutti gli operaisti, ma poi si trovano bene solo con gente altolocata, candideranno un professore universitario. Così è stato.

FINE AUTUNNO 2009: la sinistra ritira il proprio candidato. Le primarie le fanno solo quelli del Pd.

GENNAIO 2010: le primarie si fanno con tre candidati, visto che la Lomoro si è ritirata e il popolo democrat, per la verità, le preferisce ancora Daisy Duke. I candidati sono l’uscente Agazio Loiero «votate per me perchè ho fatto bene e rappresento la continuità»; Peppe Bova «votate per me perchè solo io ho capito che dobbiamo allearci con l’Udc, altrimenti non andiamo da nessuna parte»; Bruno Censore «volevo partecipare» (come quello dei Trettrè ai tempi di Drive in, a proposito di programmi Tv degli anni ’80)

GENNAIO 2010/2: dopo un inizio di campagna elettorale, arriva la fumata bianca. Le primarie non si fanno, l’Udc viene con noi e vinciamo un’altra volta. Notizia accolta con manifestazioni di giubilo da parte dei dirigenti, militanti e peones, che cantano e ballano per strada come gli hare krishna.

GENNAIO 2010/3: «quei democristiani di m…. ci hanno buggerato e se ne sono andati con la destra. Ma le primarie non le facciamo, perchè ora siamo costretti ad allearci coi dipietristi».

FEBBRAIO 2010: a giorni alterni si sfoglia la margherita: primarie sì, primarie no. «Forse sì, forse no» come la canzone di Pupo degli anni ’80. Poi, visto che con Callipo non si quaglia perchè non ha capito che deve togliersi dai piedi, ed è venuta meno anche l’ultima spiaggia, ovvero la candidatura del presidente di Confindustria Calabria De Rose; non rimane che optare per il sì: si fanno il 7 febbraio

FEBBRAIO 2010/2: no, il sette è troppo presto. Meglio una data che dia il senso della nostra credibilità politica. San Valentino? Macchè! La domenica di Carnevale.

A QUESTO PUNTO, E’ LECITO CHIEDERSI SE ‘STE PRIMARIE SI FARANNO O NO DOMENICA PROSSIMA. E ALLORA, GIRO LA DOMANDA A UN ESPERTO DI DUBBI AMLETICI. ENZO GHINAZZI, IN ARTE “PUPO”: SI FARANNO?

Annunci

One Response to L’attualità di un nostalgico flashback

  1. Pablo ha detto:

    Continua a sfogliare la margherita; se i petali saranno dispari si faranno e se saranno pari non si faranno. Ma non chiamarle primarie, queste sono le quaternarie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: