Accorpati e contenti

Tra il dire e il fare c’è di mezzo “e il”, cantavano Elio e le Storie Tese; tra il dire e il fare, c’è di mezzo la campagna elettorale, diremmo noi, pensando a tutte le cose dette da queste parti prima delle elezioni, le manifestazioni e le levate di scudi tardive, gli inutili colpi di coda dell’ancièn regime e gli scambi di accuse tra le diverse parti politiche, sul tema dell’accorpamento dell’As di Locri all’Asp di Reggio Calabria, deciso nel 2007 – nottetempo – nel corso di un consiglio regionale e su proposta di un big del Pd calabrese. Guardacaso, dopo due anni di sottovalutazione, si accorsero tutti del periculm in mora solo prima delle elezioni regionali, e qualche parolaio arrivò a dire che “se vince Peppe si ridiscute tutto”. Il Peppe in questione è il presidente “ggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggionavane”, che invece non ha fatto altro che proseguire nel solco tracciato da Loiero e i suoi; anzi, ha accelerato sul piano degli accorpamenti, rispondendo a pressioni tremende provenienti dal governo centrale, che ora più che mai spinge per il commissariamento regionale del settore. Quel commissariamento, per intenderci, che quella vecchia volpe di Loiero era riuscito ad evitare, dopo una trasferta romana nell’ufficio dell’allora neoministro Fazio. Ora no. Il presidente gggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggggiovane piazza qualche manager di suo gradimento – spero, da cittadino, che facciano meglio dei predecessori – pur sapendo che, in caso di commissariamento, saranno azzerati tutti gli incarichi. E gli ammalati della Locride? Chi pensa a loro? Nell’ordine, la Divina Provvidenza e i tanti medici e infermieri che fanno con coscienza il proprio lavoro, nonostante tutto. E che hanno il diritto di continuare a farlo. Oggi devo apprezzare la coerenza di Luciano Racco, che nel periodo in cui tutti (soprattutto da destra, ma anche qualche aspirante furbetto di centrosinistra) cercavano di cavalcare l’onda del malcontento verso l’accorpamento dell’As di Locri, cercando di racimolare qualche preferenza in più, ha scelto di essere coerente e di dire le cose come stavano. Con onestà, pur sapendo di essere impopolare. Oggi, la giunta di centrodestra retta dal presidente ggggggggggggggggggggggggggggiovane, contravvenendo alle aspettative di chi, da quella parte politica, si aspettava quantomeno che si ridiscutesse della materia, non perde tempo in chiacchiere e “tira diritto”, tanto non c’è nessun consigliere regionale eletto nella Locride e quei pochi che potrebbero parlare preferiscono “non guastarsela” in attesa di qualche incaricuccio. Tanto si vota tra cinque anni. Comincia a finire la luna di miele tra Peppe e i calabresi. Vuoi vedere che qualcuno arriverà a rimpiangere persino Loiero?

Annunci

One Response to Accorpati e contenti

  1. salvatore scaramuzzino ha detto:

    caro gianluca, pur biasimando i tempi e i modi adottati da un presidente della regione che assolutamente non ha il polso della situazione della sanità calabrese, non posso che dirti che questo accorpamento è frutto di decine di anni di gestione sconsiderata del presidio ospedaliero, il colpo di grazia è stata la riforma che ha istituito le ASL un vero centro di potere in cui la “triade” direttore generale, direttore sanitario e direttore amministrativo hanno potuto gestire a piacimento e senza alcun controllo ingenti risorse pubbliche. Se scorriamo insieme i nomi di tutte le persone che sono state in carica nei 3 ruoli sopracitati negli ultimi anni e a fianco mettiamo i dettagli delle voci di spesa, in particolare le forniture, e i metodi di reclutamento del personale troviamo in 5 minuti le colpe di chi sono. Detto questo per dirla come dici tu dubito che la ASP di rrrrrrrrrrregggio abbia un vertice tanto più (storicamente) competente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: