Buon Natale e…Forza Siderno!

Una serata di festa, allegria, buonumore e socializzazione. Mai come giovedì sera, infatti, si è realizzata la comunione d’intenti tra una squadra di calcio e la sua comunità cittadina. Tutti insieme a cena per festeggiare un momento sì platonico, come il titolo di campione d’inverno nel girone “B” del campionato di Promozione calabrese, ma soprattutto per augurarsi buone feste e cementare quel rapporto con tutti gli attori sociali che costituiscono gli ingredienti base per il successo di una squadra. Quello che, insomma, accade normalmente e da anni ad Antonimina, ieri è successo nella mia Siderno. Tutti ospiti della società di calcio per una cena organizzata in grande stile e curata in ogni minimo dettaglio. A iniziare dagli inviti, che hanno riguardato (oltre, ovviamente, i dirigenti), i calciatori, lo staff tecnico, gli sponsor, la stampa, i tifosi e chi, ogni domenica, fornisce il proprio prezioso supporto alla buona riuscita degli eventi sportivi, come i volontari della Prociv. Ecco il lungo elenco dei tavoli.
















I più attenti avranno sicuramente notato la presenza del “Caciacio”, uno di quei personaggi locali che Ligabue avrebbe sicuramente inserito in una riedizione di “Piccola città eterna”, o del “Bar Mario”. A quasi cinquant’anni, ha ancora l’agilità di deliziare i suoi estimatori con capriole acrobatiche ed esibizioni al karaoke


Ma la mia più grande scoperta personale – recito il “mea culpa” per non averlo conosciuto prima – è stato il cantautore natilese “Frank Vagabondo”, uno capace di allietare con verve e ironia tutta calabrese i propri ascoltatori, ma anche di inventarsi all’istante delle rime personalizzate per tutti gli ospiti presenti, come ha fatto, appunto, giovedì sera.

E così, tra una portata della deliziosa cena, un passo di tarantella, una canzone di Frank e il taglio della torta, la serata è passata molto piacevolmente. Ce ne fossero più spesso di feste del genere!





Ah, dimenticavo: come dimostra in maniera inequivocabile la foto…mister Fiorenza «Si è mangiato il panettone». Che per un allenatore, di questi tempi, non è proprio scontato. Vero Rafa Benitez?

E quindi, grazie a tutti. Alla società per aver organizzato questa splendida festa, ai presenti per l’autoironia e lo spirito giocoso dimostrato e a chi ha allietato la serata, nella quale ha fatto capolino anche il cabarettista sidernese Severino, nell’ormai consueto ruolo di “Nonna Cata”. Grazie a tutti voi e…FORZA SIDERNO!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: