Solidarietà ai colleghi

«I giornalisti, da novembre senza stipendi, denunciano “il perdurare di inadempienze da parte dell´editore”
Stato di agitazione al Quotidiano della Calabria
REGGIO CALABRIA – “L´Assemblea dei redattori del Quotidiano della Calabria, riunitasi il 17 gennaio 2011, constatato il perdurare di inadempienze da parte dell´editore, ha deciso di proclamare lo stato di agitazione di tutto il personale giornalistico con decorrenza immediata”. Con questo brevissimo, ma inequivocabile, comunicato sindacale del Comitato di Redazione, pubblicato nell´edizione di oggi de “il Quotidiano della Calabria”, i giornalisti rivendicano il pagamento degli stipendi di novembre, dicembre e della tredicesima mensilità, delle spettanze ai collaboratori fissi e degli arretrati ai corrispondenti.Il segretario regionale del Sindacato dei Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, ed il segretario generale della Fnsi, Franco Siddi , il 27 ottobre scorso avevano già espresso seria preoccupazione per la crisi editoriale de Il Quotidiano della Calabria e della Basilicata, evidenziando le criticità emerse soprattutto nei ritardi dei pagamenti dei contributi agli istituti di previdenza e assistenza.Carlo Parisi e Franco Siddi, nel sollecitare gli editori a fare immediata chiarezza sulla reale situazione economica dell´azienda e sui tempi di liquidazione delle spettanze dovute, esprimono piena solidarietà ai giornalisti mortificati nella loro dignità di lavoratori. Rinnovando l´impegno a sostenere tutte le iniziative decise dall´Assemblea dei giornalisti e dal Comitato di Redazione, Parisi e Siddi ricordano che la Fnsi è sempre e solo da una parte: quella dei giornalisti. http://www.giornalisticalabria.it/».

Fin qui la nota diramata dal sindacato dei giornalisti sullo stato di agitazione proclamato dai colleghi del Quotidiano. Mi dispiace. Perché al di là della concorrenza e della competitività, sono colleghi che fanno parte, come me, del mondo dell’editoria nazionale, un settore dell’economia tutt’altro che florido, come si evince con chiarezza dalle testimonianze riportate sul gruppo di facebook “Roba da giornalisti”. E mi dispiace anche perché dal 1999 all’inizio del 2006 ho collaborato con quella testata, stringendo anche dei rapporti di amicizia vera. E’ per questo che oggi rivolgo un affettuoso pensiero ed un abbraccio ad amici come Roberto, Fernando, Sigfrido ed Emanuela, ma anche Paride e Lucia. Gente seria, per bene e che sa fare il proprio mestiere. E che non si è mai permessa di gettare fango sulla concorrenza raccontando frottole in giro nel vano tentativo di darsi un tono. Auguro prima di tutto a loro che i problemi vengano risolti al più presto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: