L’alternativa longilinea

Tra poco più di un mese e mezzo si vota per il rinnovo del consiglio comunale di questo paese. Mai come oggi si avverte il bisogno di un rinnovamento della classe dirigente. Non è una questione anagrafica, basta mettere dei volti nuovi, anche di uomini di mezza età, purché siano dei punti di riferimento per i nostri giovani offrendo loro quel patrimonio di esperienze e conoscenze accumulate – giusto per fare un esempio – in quasi 45 anni di vita. Oggi più che mai, infatti, c’è bisogno di uno sportello “informagiovani” che sappia dare le giuste risposte sulle grandi priorità che riguardano le nuove generazioni: il dosaggio del minoxidil in testa contro la caduta dei capelli e la frequenza delle applicazioni; la storia e il repertorio dei gruppi pop italiani degli anni ’70, una prima risposta ai disturbi fisici di varia natura pur senza aver avuto una laurea in medicina; le imitazioni di personaggi paesani e il ricorso copioso alle scenette di fantasia che iniziano sempre con “Apriamo il telegiornale con una tragica notizia”. Sì, c’è bisogno di un’alternativa longilinea per la guida di questo paese. Una terra che ha fame di una svolta culturale può e deve partire da una nuova rivoluzione arancione (naturale). C’è bisogno di un futuro longilineo e di candidati in grado di incarnare questi ideali. Per una vera, compiuta ed efficace “neocrazia”.

Annunci

3 Responses to L’alternativa longilinea

  1. Pietro ha detto:

    Cosa aspettate, Gianluca, a formare “Rifondazione Agaziolista”? :-))

  2. gianlucalbanese ha detto:

    Pietro, il punto non è una presunta nostalgia di Loiero che non ho. So benissimo che il candidato migliore per la Regione Calabria era Pippo Callipo, se solo avesse avuto un progetto politico condiviso dietro di lui. Il punto è che giorno dopo giorno mi accorgo che si stava meglio quando si stava peggio. La classe politica al governo della Regione, oggi, è fatta di personaggi che solo perchè hanno avuto un consenso elettorale piuttosto ampio si sentono unti dal Signore, e fedeli alla loro matrice ideologica fascista “se ne fregano”. Di tutto e di tutti. E non lo dico io, ma i sindaci della Locride. In primis quelli che si sono candidati nella lista che portava il suo nome e gli hanno veicolato migliaia di voti. O anche quelli che lo hanno sostenuto e riverito nel corso di una precedente visita sidernese. Oggi la politica deve ritrovare la capacità di ascoltare, recepire le istanze della base e recuperare anche un po’ di umanità. Sia essa socialista, comunista, democristiana o liberale non importa. Ma che non sia la politica del sussiego o delle battute infelici. Un esempio? davanti alla folla adorante e ai colleghi che gli chiedevano lumi sull’emergenza rifiuti, il c.d. “governatore” ha risposto che «Intanto stiamo riempiendo di soldi il sindaco di Casignana che ospita la discarica»: una battuta da Bagaglino, luogo nel quale il Nostro farebbe sicuramente la sua figura, insieme ai suoi compaesani e sostenitori Battaglia e Misefari

  3. Pietro ha detto:

    Gianluca, la mia voleva essere una battuta senza troppe pretese, per di più a commento del topic sbagliato. Naturalmente, non mi sottraggo certo al dialogo, come faccio sempre con piacere. Conosco bene alcuni atteggiamenti che tu descrivi, sono comportamenti standard che si possono scorgere dal primo elettore all’ultimo, figurati tra i politici di quella gloriosa sponda. Il leitmotive in voga è “ci hanno votati, quindi il popolo è con noi” Il popolo, una uscito dalla cabina elettorale si è liquefatto, è sprito nel nulla, non può cambiare idea né nutrire sentimenti diversi da quelli che aveva al momento del voto. Ma insomma, ti immagini la Calabria e i suoi politici diventare modello di istanze controtendenza? Anche le battute, dunque, non possono che essere dello stesso livello del loro jukebox…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: