A margine…

Confesso di aver sempre provato una certa simpatia e una grande stima per Pierluigi Castagnetti. Sarà che quando è stato ospite a Ballarò ha sempre fatto la sua figura, sarà che assomiglia a un edicolante che conosco, sarà che quando andavo spesso a Roma ero l’unico che incontravo di buon mattino nei pressi di Montecitorio, ma mi è sempre piaciuto come personaggio. Oggi era a Locri, a un incontro con i candidati del Pd che, naturalmente, ho seguito. Peccato che non si sia andati oltre i rigidi protocolli previsti da questo genere d’iniziative (a parte l’apprezzatissimo intervento di Pino Mammoliti che come sempre ha parlato molto sopra le righe) e soprattutto, dispiace che non si sia dato modo al pubblico (e nemmeno alla stampa) di porgergli qualche domanda. Io, ad esempio, gli avrei chiesto di dare più ascolto alla base del Pd, quella base che ha parecchio da insegnare alla classe dirigente del partito e, porcellum o non porcellum, avrei chiesto a lui e agli altri leader, di candidare sempre alle Politiche qualcuno che fosse espressione del territorio, e soprattutto di non prendere più cantonate come è successo col “caso-Calearo”, la punta dell’iceberg di una sindrome di Tafazzi che affligge ancora – e parecchio – sia il Pd che la sinistra italiana. Non mi è stato consentito. Ma non mi sono perso d’animo, e dopo la fine dell’incontro ho atteso che Castagnetti guadagnasse l’uscita tra il solito codazzo di luogotenenti e claque e, quando ormai mi aveva dato le spalle, l’ho chiamato dicendogli: «Onorevole, ora basta casi Calearo, perchè non se ne può più. Lo dica a Veltroni, mi raccomando». Si è girato e mi ha detto «Ah, basta basta». Se solo glielo avesse detto qualcun altro, due anni e mezzo fa (a lui e a Veltroni) avrebbero evitato una figura di merda. Ma tant’è…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: