Candalia

20110814-204115.jpg. Candalia Ho conosciuto quest’espressione da quando ho imparato ad apprezzare gli Scialaruga e ho iniziato a usarla spesso. Rappresenta uno dei pochi lussi che mi posso permettere durante l’anno e solo in certe giornate di ferie. Il mio concetto di candalia va oltre i canoni della messicana siesta: durante la candalia infatti non e’ necessario dormire. Anzi, non si dorme quasi mai. Ci si rilassa, questo si’, ma dopo aver scelto una visuale tale da agevolare il relax. La mia e’ questa: l’aiuola vicino all’ingresso della mia casetta, la casa del vicino sullo sfondo e il lato b della coreana che regge ancora nonostante l’eta’. Durante la candalia ogni pensiero cessa di essere prioritario: tutto e’ tranquillamente rinviabile: dalla spesa a quei lavoretti con zappa e cesoia. Anche l’irrigazione dei vasi con basilico, prezzemolo e salvia puo’ essere rimandata. Perché per me, almeno in questo periodo, dalle 16 in poi non c’e’ altra occupazione che la candalia. A proposito: e’ arrivata una leggera brezza. Vi lascio: ora sono tutto per lei…W la Candalia!

Una risposta a Candalia

  1. Virginia Danna scrive:

    Cannelià (come si dice dalle mie parti) va bene, anzi a volte è proprio necessario per sgomberare la testa quando i pensieri sono tanti e confusi… ma senza esagerare: stai cannelianno da troppo, sveglia, mò!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: