Maledetti

Dialogo recentissimo tra me e un tassista romano chiamato per portarmi dal capolinea della metro A (Battistini) a via Sfondrati (estrema periferia nord ovest della Capitale, a 2,4 km. Di distanza): “buonasera, via sfondrati” “e dov’è? Non sono pratico della zona” “io non sono di Roma, comunque e’ zona Torrevecchia/via Cristoforo Numai” “Che vogliamo fare? La strada non la conosco”. Mi armo di pazienza e attivo la mappa satellitare dell’I-phone, indicandogli il percorso di massima e accompagnandolo con lo sguardo sul telefonino e poi fino al portone di casa dei miei amici. A fine corsa mi fa: “sono nove euro e dieci”. E io, acido e provocatore come non mai: “ma non mi fa lo sconto? Il percorso gliel’ho indicato io…” “ma che sconto? Ma lei lo sa dove mi ha portato? Devo rientrare in centro…va be’, facciamo nove euro”. Gli porgo una banconota da dieci e gli dico “tenga pure il resto”. E aggiungo: “io non so come si dice a Roma: noi lo chiamiamo scorno”. “e che d’e’ scorno?”. “vergogna. Come quella di un tassista che non conosce le strade della sua città”. Insiste nel dire che il posto e’ troppo periferico ma scelgo di salutarlo e scendere. Poi penso che lui e quelli come lui bloccarono la citta’ quando il governo Prodi propose di liberalizzare le licenze: complimenti😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: