La prova televisiva

C’è una buona notizia: la prova Tv non serve solo per squalificare Ibrahimovic o Mexes dopo che hanno compiuto atti di violenza contro gli avversari durante una partita di calcio. No, prossimamente la prova Tv verrà utilizzata per smentire e zittire uno dei tanti signor “Leinonsachisonoio” che un mesetto fa mi telefonò sfoderando un’inedita acidità, accusandomi implicitamente di non aver saputo fare il mio mestiere perché, a suo dire, non avrei riportato fedelmente alcune dichiarazioni rese in un’assemblea pubblica, tanto da scrivere cose «gravissime». Ma non solo. Secondo Leinonsachisonoio, infatti, prima di scrivere quello che avevo appena ascoltato, avrei dovuto chiamarlo per sincerarmi della veridicità di quanto asserito in aula dal dichiarante di turno. Già, avrei dovuto chiedere il permesso a Leinonsachisonoio per scrivere una cosa che avevo appena ascoltato. Sia ben chiaro, Leinonsachisonoio non è né uno ‘ndranghetista né un delinquente. Probabilmente, infatti, gli appartenenti a una di queste due categorie avrebbero avuto la compiacenza e l’umiltà di rivolgersi ai propri avvocati prima di contattare un giornalista. Leinonsachisonoio, infatti, è una persona per bene. Solo che difetta di prudenza. Già, perché prima di fare telefonate mattutine vaneggiando di grandissime responsabilità penali e minacciando querele dopo aver preso per oro colato le parole di chi gli avrebbe negato l’evidenza e accusando me di tutto, avrebbe dovuto verificare quello che si era detto e la mia condotta. Soprattutto prima di pretendere censure preventive che da me né lui e né altri avranno mai. Quando mi contestò telefonicamente la presunta rispondenza di quanto da me scritto a quanto ascoltato, risposi che di solito non sbaglio, ma che comunque non sono così presuntuoso da pensare di essere infallibile. Quindi, lo invitai, qualora avesse avuto ragione, a mandarmi una rettifica, precisazione o smentita che avrebbe avuto tutta la visibilità del caso. Mi rispose che lui non avrebbe mandato alcunché ma sarebbe andato subito a fare denuncia e che le mie ragioni le avrei spiegate alla magistratura. Non vedo l’ora. Perché ho appena avuto conferma che anche in questo caso avevo riportato correttamente quanto sentito, tanto che se fossi stato un d.j. con quelle parole ci avrei costruito un bel rap. Solo che da circa un mese sto aspettando le scuse di Leinonsachisonoio. Faccia presto, possibilmente entro la fine del mese. Le scuse non vanno in prescrizione, ma quando passa troppo tempo marciscono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: