Siderno-Bovalinese 2-0

SIDERNO – BOVALINESE 2-0

SIDERNO: Macrì 6, Sansalone 6, Giuffrida 6, Mascaro 7.5, Pettinato 6, Carabetta 6, Rametta 7 (dal 23’ st Accinni 6), Commisso 6, Autellitano 6.5 (dal 26’ st Serra 6), Candido 6.5, De Leo 6.5 (dal 23’ st Luciano 6). In panchina: Marra, Meligeni, Rumbo, Macrì A. Allenatore: Laface 8
BOVALINESE: Cardile 6.5 (dal 44’ st Iozzo sv), De Velli 6, Cilea 6, Cuscunà 6 (dal 31’ st Romeo G. classe ’96 sv), Romeo G. classe ’94 6.5, Cartisano 6, Bottiglieri 6, Criaco 6, Iervasi 6, Grillo 6, Scipione 6 (dal 20’ st Costanzo 6). In panchina: Pizzinga, Accinni. Allenatore: Frascà 6
ARBITRO: Morabito di Taurianova 7 (assistenti Barilà e Scappatura di Taurianova)
MARCATORI: 30’ pt Rametta e 25’ st Mascaro
NOTE: ammoniti Giuffrida (S) e Accinni (S). Angoli 6-4 per il Siderno. Spettatori 350 circa. Recuperi: 2’ pt e 3’ st

Festa doveva essere e festa è stata. Il Siderno di mister Pippo Laface brinda alla matematica salvezza con una giornata di anticipo sulla fine del campionato, grazie alla vittoria maturata al “Raciti” contro la Bovalinese. Una gara giocata al piccolo trotto, quella dei biancazzurri, la cui supremazia, mai messa in discussione, è stata legittimata da due reti, una per tempo, al cospetto di una squadra avversaria quasi rassegnata alla retrocessione e che ha fatto davvero poco per reagire al miglior stato di grazia dei locali. Tutto del Siderno il primo quarto d’ora, che cerca il goal in almeno tre occasioni: al 4’ con un sinistro di Autellitano sopra la traversa; al 7’ con Mascaro di testa e all’11’ con De Leo. La Bovalinese risponde con l’unico tiro sullo specchio della porta dell’intera gara: Grillo, da oltre venti metri, prova la “maledetta” alla Pirlo e gli riesce, tanto che Macrì è costretto a compiere un colpo di reni per deviare in angolo. Ma dopo un destro di Rametta parato da Cardile al 18’ arriva il goal alla mezzora: l’estremo difensore ospite va a parare una conclusione di Candido, ma senza respingere; sulla ribattuta arriva il tap-in vincente di Rametta. Il primo tempo si chiude con una punizione di Candido di poco alta sulla traversa. Nella ripresa il canovaccio non cambia, anche se i ritmi, già blandi nel primo tempo, si rallentano ulteriormente. Nella seconda metà, però, arrivano le poche residue emozioni: al 24’ Cardile compie un autentico miracolo, deviando in corner una forte conclusione di Autellitano. È solo il prologo del goal che arriva sugli sviluppi del calcio d’angolo: cross col contagiri di Candido e inserimento vincente di Mascaro che di testa devia in rete, realizzando il goal che vale la salvezza. Alla fine, scene di grande esultanza per la squadra del Siderno, con doccia di spumante per Pippo Laface, amatissimo da tifosi, dirigenti e giocatori. Le prossime settimane sapremo qualcosa in più sulla sua permanenza o meno sulla panchina del Siderno. Ora, invece, al Siderno non rimane che chiudere la stagione a Soverato domenica prossima e per festeggiare ancora. Alla prossima stagione si penserà da giugno in poi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: