Lente Locale, 7 novembre 2012

Alla fine è andata. Sala piena, tanta bella gente in platea, tanti amici. Non avremo il filmino in dvd, ma di questa serata ricorderò sempre l’orgoglio di questo gruppo che abbiamo creato, i miei compagni di scuola presenti, Roberto il numero uno che ha seguito dall’ultima fila come uno scolaretto discolo, Max e la sua macchina fotografica. la curiosità della gente, il lungo viaggio in macchina del grande Alfredo, la divina esecuzione di Ciccio con la sua chitarra battente, i commenti del “dopo” in pizzeria, le battute e le risate. E poi, le parole dette da tutti in libertà ed autonomia, a braccio, senza preparare niente. I compagni della precedente avventura, ‘u sindac, ‘a diavola, ‘u kking, i tanti amministratori locali e politici, le forze dell’ordine in divisa, il commissario, il sempreverde Totò, i baci e gli abbracci sentiti. Festa doveva essere e festa è stata. Da domani si ricomincia. La sfida è esaltante, ma mai guardarci compiaciuti allo specchio o dormire sugli allori. C’è un territorio da informare in maniera attenta, puntuale, rigorosa. 365 giorni all’anno. Il dovere ci chiama e oggi ci siamo solo presentati. Il bello deve ancora venire.

Una risposta a Lente Locale, 7 novembre 2012

  1. vici scrive:

    in bocca al lupo per questo nuovo viaggio, alla locride serve essere raccontata da angolazioni differenti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: