Ciò che detesto


I falsi, i prepotenti e gli arroganti, le discoteche, i superalcolici, il Mc Donald’s e la cucina c.d. “casereccia” di certi ristoranti che mi fa consumare un sacco di Enterogermina, il wrestling, le persone superficiali, i forzati del consumismo e chi vive per lavorare e non lavora per vivere, guidare nel traffico, i quiz in Tv e le televendite, Monica Bellucci, Victoria Beckam, Elisabetta Gregoraci, Sabrina Ferilli, Stefania Prestigiacomo e Maria Grazia Cucinotta, le strade dell’entroterra della Piana, le “americanate” in genere e in particolare quelle cinematografiche, la festa patronale di Siderno e le sue bancarelle, i tamarri, Vieri e Totti,  gli ignoranti che pensano di sapere più di te, le vecchie osterie, la cucina cinese, la carne di capra, capretto, agnello e i formaggi ovini in generale, le vacanze sessuali, le crociere e i soggiorni nei villaggi turistici, tirare tardi inutilmente, le vasche sul lungomare e sul corso di Siderno, vivere a Napoli.

9 risposte a Ciò che detesto

  1. antonia scrive:

    come sei stronzooooooooooooooooooooo!non rientro tra le diecimila cose che ti piacciono….Se non altro in nome della nostra vecchia amicizia…!!..zz per il resto complimenti, è un sito ben fatto. adios

  2. u sindacu scrive:

    Mi sento assolutamente offeso per la tua repulsione verso le vecchie osterie!! A parte che ne ho una io, ma dico, il vecchio di Pavana non ti ha insegnato nulla????
    Complimenti per il blog

  3. gianlucalbanese scrive:

    Car sindac, in realtà con quella dicitura mi riferisco ad un singolo locale, che ritengo assai sopravvalutato. Il locale in questione, tra l’altro, a SIderno è conosciuto col suo soprannome storico, che non è il caso di citare in questa sede. Sì, insomma, a volte scelgo anch’io di essere politically correct ed evito riferimenti troppo diretti. Anzi, a volte sono proprio democristiano. Accolgo con estremo piacere i complimenti e spero che le tue visite siano frequenti. Ma non dare l’indirizzo del blog al Cagnolo, però, altrimenti sarò costretto a filtrare i suoi commenti.🙂

  4. giuseppe racco scrive:

    Cari ragazzi, il Beppe nazionale ha ragione. Tacciato di qualunquismo. Ma cos’è il qualunquismo se non esprimere banalità senza un ragionamento cosciente alla base? Mi pare che Grillo abbia ampiamente dimostrato, con adeguate analisi, quanto le sue considerazioni siano frutto di un attento studio delle vicende umane. E poi, vorrei dire ad Eugenio Scalfari, che tanto stimo come giornalista, perchè mai dire una verità scontate è sinonimo di “barbarie”? Il qualunquismo ed il realismo sono due concetti diversi. Grillo è realista. La verità è che quando si attacca il potere costituito, di destra o di sinistra che sia, son dolori per chi un pezzo di quel potiere detiene. Vero o no dott. Scalfari?
    Ma siamo più onesti e meno italiani!!
    Peppe Racco

  5. giuseppe racco scrive:

    Ho visto le tue foto in amarcord. Definirti “figo anti macho” è poco

  6. Il Migliore scrive:

    Non voglio peccare di superbia ma uso questo nome poichè era il soprannome di battaglia di un grande uomo politico utilizzato per non essere identificato dai nazi-fascisti.
    Sono daccordo su molte cose ma non tutte di ciò che detesti. Dopo le minaccie al sindaco di Siderno urlate in tutta la locride, sono costretto a chiudermi nella mia omertà.
    Potrebbero avvelenarmi con l’acqua e lo zucchero, perciò sto cercando di raffinare una mia sensazionale scoperta, la telepatia.
    Purtroppo tra ciò che detesto metto a gran voce i due terzi dei sidernesi, per sapere il perchè cercate di collegarvi con me. La mente non si compra ma si plagia.

  7. Max Reale scrive:

    E’ incredibile! Mentre scorrevo una ad una le cose che detesti, mi sembrava di averle scritte io! Condivido a pieno tutto, tranne 2 cose: toglierei la Ferilli perche’ e’ una simpaticona, soprattutto quando disse “amo la sinistra perche’ ha insegnato alla povera gente di non abbassare la testa di fronte ai potenti” ed inserirei, invece, Guido Rossi e Massimo Moratti, apparentemente ingenui ma alla fine erano loro e non Moggi i padroni del calcio italiano. Aaaaaaaaa fra poco!

  8. claudio tedesco scrive:

    bellissimo sito condivido quasi tutto ,non posso però essere tra coloro che detestano le bancarelle della fiera di siderno ,bella ma amara dal mio punto di vista la frase veni vidi vidic

  9. zorro scrive:

    mi sembra di capire che odi tutto ciò che è preconfezionato… infatti è il filo conduttore del tuo elenco…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: